Birra asma grilletto

Birra asma grilletto

OBIETTIVO DEL CORSO. Lo scopo di questo corso è quello di consentire agli operatori sanitari di progettare, fornire e valutare cure preventive e terapeutiche basate su prove per i pazienti a rischio per l’asma e pazienti affetti da asma.

OBIETTIVI FORMATIVI

Al termine di questo corso, si sarà in grado di:

  • Definire l’asma.
  • Rivedere le epidemiologia, fisiopatologia, eziologia e fattori che contribuiscono legate allo sviluppo di asma.
  • Elencare i segni ed i sintomi di asma.
  • Descrivere il processo diagnostico e la valutazione di gravità dell’asma.
  • Rivedere i trattamenti farmacologici per l’asma.
  • Identificare gli elementi di gestione dell’asma a lungo termine.
  • Discutere i ruoli di respiratorie, fisica e terapia occupazionale nella gestione a lungo termine dell’asma.
  • Outline autogestione, emergenza e gestione ospedaliera delle esacerbazioni asmatiche.
  • Discutere le complicazioni di asma e la cura dell’asma per le popolazioni speciali.

SOMMARIO

M ost persone passano attraverso i loro giorni beatamente inconsapevoli dei circa 25.000 respiri che prendono ogni 24 ore. Questo permette loro di godersi la vita e perseguire i loro obiettivi in ​​un relativo benessere. Possono verificarsi alcuni mancanza di respiro sotto sforzo, ma per il resto si respira fuori bene senza preoccupazione.

Per le persone che hanno l’asma, quei 25.000 respiri possono diventare il centro della loro giornata. A seconda della gravità dei sintomi, alcuni potrebbero verificarsi solo occasionalmente dispnea e mancanza di respiro, ma per gli altri ogni respiro deve essere guadagnato con grande sforzo. A volte le persone sanno perché si è verificato un attacco d’asma, e altre volte possono non essere a conoscenza di che cosa ha innescato, vivere con un senso di disagio, anche quando stanno facendo bene.

In coloro che devono lottare per ogni respiro, la paura e l’ansia spesso aggravare il problema. Sollievo da questa lotta diventa l’unica cosa che queste persone possono pensare, e sanno che hanno bisogno di aiuto. Automedicazione spesso funziona, ma ci sono momenti in cui un viaggio al pronto soccorso è necessario invertire il processo di malattia e tornare ancora una volta che il paziente allo stato di manutenzione. A volte, la persona non è così fortunato e può avere bisogno di essere ricoverati in ospedale. Purtroppo, l’asma può anche portare alla morte.

ASMA DEFINITO

Le definizioni cliniche di asma sforzo quattro caratteristiche della condizione:

  • Il paziente ha ricorrenti episodi di ostruzione delle vie aeree.
  • I sintomi di questi episodi possono essere invertiti da farmaci.
  • vie aeree del paziente sono cronicamente infiammati.
  • vie aeree del paziente sono sensibili ad una varietà di stimoli a cui un polmone normale non avrebbe reagito.

Infiammazione è il problema centrale nell’asma.

La gestione a lungo termine della malattia ha due componenti separati:

  1. "Pulizia" l’ambiente del paziente (cioè ridurre l’esposizione del paziente ai trigger di infiammazione delle vie aeree)
  2. Dare il farmaco anti-infiammatorio del paziente (cioè ridurre la risposta infiammatoria del corpo di tali trigger)

L’asma provoca minore qualità della vita e ha grandi costi economici diretti e indiretti. E ‘la condizione di salute cronica più comune nell’infanzia. L’asma colpisce gli individui in molti diversi modi, fisicamente, psicologicamente e socialmente.

Gli effetti fisici dell’asma può variare da una tosse fastidio occasionale fino all’incapacità pericolo di vita per respirare. La frequenza e la gravità dei sintomi di asma dipendono molto dal modo in cui l’asma di una persona è controllata e come asma grave dell’individuo era quello di cominciare.

Psicologicamente. un individuo che ha difficoltà di respirazione può sperimentare la paura durante un episodio acuto e costante l’ansia a causa della imprevedibilità della malattia e possibilità che un altro episodio potrebbe accadere in qualsiasi momento.

EPIDEMIOLOGIA

L’asma in tutto il mondo

Secondo GAN, l’onere di asma è più grande per i bambini dai 10 ai 14 anni e gli anziani di età compresa tra adulti da 75 a 79 anni. È XIV disturbo più importante al mondo in termini di grado e durata di disabilità.

rappresenta asma per 250.000 morti l’anno. La prevalenza è di 8 a 10 volte superiore nei paesi sviluppati che nei paesi in via di sviluppo; tuttavia, la maggior parte dei decessi per asma-correlati (80%) si verificano in paesi a basso e medio-basso reddito. Il Regno Unito è stato segnalato per avere uno dei più alti tassi di prevalenza di asma infantile. GINA rileva che la prevalenza è maggiore nei gruppi socioeconomici più bassi nelle aree urbane.

Asma negli Stati Uniti

GENERE
Razza / etnia

Il rapporto American Lung Association indica l’attuale tasso di prevalenza di asma era più alto di un significativo 47% nei neri che i bianchi. I tassi di prevalenza più elevati sia per i bianchi e neri sono stati tra quelli di età compresa tra 5 e 17 anni.

GEOGRAFIA

Il CDC ritiene che persone negli Stati Uniti che vivono nel Nord-est e nel Midwest hanno la prevalenza più alta di quelli che vivono nel Sud o Ovest, con una gamma di prevalenza dal 11,1% nel Vermont al 6,0% nel Tennessee. Non vi è alcuna differenza significativa tra vivere in un’area metropolitana o non metropolitane sulle probabilità di avere l’asma.

Attacco d’asma prevalance

FISIOPATOLOGIA

L’esatta causa di fondo di asma è ancora sconosciuto, ma la fisiopatologia della malattia è in gran parte legato a:

  • infiammazione cronica delle vie aeree
  • iperreattività bronchiale
  • broncocostrizione
  • Airway rimodellamento
  • Bronchiale spasmo della muscolatura liscia
  • congestione vascolare
  • Aumento della permeabilità dei vasi sanguigni
  • la formazione di edema
  • La produzione di muco denso e tenace
  • clearance mucociliare Impaired
  • Ispessimento delle pareti delle vie aeree
  • Aumento della risposta contrattile della muscolatura liscia bronchiale

ostruzione delle vie aeree risultante dal processo di malattia aumenta la resistenza al flusso d’aria e diminuisce portate, flusso prevalentemente espiratorio. scadenza alterata provoca iperinflazione distale alle ostruzioni e aumenta il lavoro respiratorio. A causa delle differenze di resistenza delle vie aeree in diverse aree dei polmoni, la distribuzione dell’aria inspirata è irregolare, con più aria scorre verso le porzioni meno resistenti.

Asma Progressione per età Gruppi

I sintomi di asma può variare nel corso della vita di ogni persona. Tuttavia, ci sono alcune generalità e degli aspetti comuni che caratterizzano la progressione della malattia in vari gruppi di età.

BAMBINI

Per quanto riguarda le tendenze generali, i medici spesso discutono asma in tre fasce d’età: neonati, bambini in età prescolare e bambini in età scolare.

Neonati: Years 0-2

Molti neonati respiro sibilante con malattie respiratorie, e la metà di loro hanno almeno un episodio di wheezing prima dell’età di 3 anni. Tuttavia, i bambini che più volte sviluppano dispnea dovrebbero essere valutati.

I bambini con respiro sibilante intermittente hanno maggiori probabilità di avere o di sviluppare asma se:

  • Essi respiro sibilante quando non hanno malattie respiratorie
  • Si sviluppano affanno con le allergie o dopo l’inalazione di trigger comuni, come polvere o fumo
  • Essi sono inclini a sviluppare nasale, congiuntivale, o segni di pelle di allergia, allergie alimentari, o eczema
  • Un genitore ha una storia di asma
  • Gli esami del sangue dello spettacolo infantile eosinofilia (vale a dire più elevati del solito concentrazioni di eosinofili)
    (Tran et al. 2014)
In età prescolare: Years 3-5

In età prescolare, i fenotipi di asma diventano distinti, e bambini con respiro sibilante spesso rientrano in una delle tre categorie:

  • I sintomi di asma che vengono episodicamente con raffreddori e altre infezioni respiratorie
  • I sintomi di asma che sono causate da esercizio fisico
  • I sintomi di asma che persistono per tutto l’anno
Bambini in età scolare: anni da 6 a 12
ADOLESCENTI

I bambini con respiro sibilante infrequente o con respiro sibilante solo durante le infezioni virali hanno più probabilità di perdere i loro sintomi durante l’adolescenza.

ADULTI

Quando le persone con diagnosi di asma quando sono più grandi di 20 anni, è conosciuto come adulti-insorgenza di asma. Gli anni Trenta è il decennio tipica per i sintomi a comparire. asma ad insorgenza nell’età adulta è più comune nelle donne durante l’età fertile, in cui il corpo e cambiamenti ormonali si verificano. L’asma può svilupparsi durante o immediatamente dopo la gravidanza.

Tipi di asma

L’asma è generalmente classificato in due tipi che spiegano in parte le esposizioni più comuni: estrinseci ed intrinseci.

Estrinseca (allergiche) asma è la varietà più comune e si sviluppa con l’esposizione a sostanze allergeniche specifici quali polveri, acari, peli di animali, muffe, lieviti e funghi. asma estrinseca è più frequente nei bambini.

In questa forma di asma, ipersensibilità ad un allergene media una immunoglobulina E (IgE) anticorpo nelle vie aeree. IgE si lega agli allergeni e poi a mastociti, causando degranulazione dei mastociti. Degranulazione è un processo cellulare che rilascia molecole citotossiche antimicrobici da vescicole secretorie detti granuli trovati all’interno di alcune cellule coinvolte nel sistema immunitario. Ciò comporta il rilascio di istamina e altre sostanze infiammatorie, e la cascata allergica comincia.

Asma indotta da esercizio

La causa esatta della VIA non è chiaro. Teorie includono:

  • calore respiratoria e / o perdita di acqua dal mucosa bronchiale
  • essiccazione delle mucose e aumento della osmolarità, stimolando la degranulazione dei mastociti
  • vie aeree Rapid rewarming dopo l’esercizio fisico, causando la congestione vascolare, aumento della permeabilità, e l’edema che porta a ostruzione
  • Iperventilazione, provocando lo scarico di mediatori chimici broncospastiche
    (Hess et al. 2012)
asma professionale

Ci sono due tipi di asma professionale:

  • immunologica asma sviluppa solo dopo mesi o anni di esposizione ad un agente presente nel luogo di lavoro durante il quale la sensibilizzazione sviluppa.
  • Nonimmunologic (Irritante-indotta) asma si verifica senza un periodo di latenza, dopo una intensa esposizione a un irritante polvere, nebbia, vapore o fumi. Il meccanismo fisiopatologico alla base dell’asma nonimmunologic non è ben compreso, e non si sa perché la risposta asmatica persiste in alcune persone. Meccanismi ritenute coinvolte comprendono la predisposizione genetica, le risposte immunologicamente mediate, e l’infiammazione delle vie aeree aspecifica (Hess et al. 2012).
asma notturno

asma notturna può essere intrinseca o estrinseca e si riferisce ad asma che peggiora durante la notte, più spesso tra 02:00 e 4:00 Ci sono diverse spiegazioni per questo.

  • posizione reclinata. Durante il sonno, le vie aeree tendono a restringere, che può causare un aumento della resistenza al flusso d’aria, aumento del volume di sangue nei polmoni, e una diminuzione del volume polmonare. Drenaggio da infezioni del seno o gocce postnasal può scatenare tosse notturna, che può causare più inasprimento delle vie aeree.
  • Ormoni e ritmi circadiani. cambiamenti circadiani di adrenalina, istamina e di altri mediatori dell’infiammazione, il cortisolo, il tono vagale, la temperatura corporea, e le secrezioni delle vie aeree inferiori sono i meccanismi che si ritiene essere coinvolti in asma notturno. Epinefrina aiuta a mantenere i muscoli bronchiali rilassati e sopprime il rilascio di altre sostanze, come istamine, che causano la secrezione di muco e broncospasmo. Il cortisolo protegge anche contro l’asma, e il livello di queste due sostanze sono più bassi tra mezzanotte e le 04:00 livelli di istamina, tuttavia, tendono a picco a questo momento, tutte che aumenta il potenziale di sintomi. E ‘importante riconoscere che gli individui che hanno invertito i modelli di sonno (cioè dormire durante il giorno e di lavoro di notte) hanno gli stessi cambiamenti circadiani che aumentano il potenziale per l’asma.
  • esposizione agli allergeni. polvere di casa, acari della polvere, peli di animali, e / o altri allergeni sono concentrate in biancheria da letto. Dopo l’inalazione di questi allergeni per alcune ore, si sviluppano i sintomi dell’asma.
  • Aria condizionata o più fredda aria della notte. Respirare aria più fredda può causare la perdita di calore e di umidità dalle vie aeree.
  • GERD (Malattia da reflusso gastroesofageo). Reflusso di acido dello stomaco attraverso l’esofago e nella laringe può stimolare uno spasmo bronchiale. Questo peggiora quando si sta sdraiati o se sono state prese farmaci per l’asma (teofillina o albuterolo) che rilassano lo sfintere tra lo stomaco e l’esofago.
    (ALA, 2015A, Karriem-Norwood, 2014A)
TOSSE-VARIANT ASMA

EZIOLOGIA

Contributi genetici

STRESS OSSIDATIVO e l’enzima ANTIOSSIDANTI

C’è una forte evidenza che lo stress ossidativo gioca un ruolo importante nella infiammazione delle vie aeree, ed è un fattore determinante della gravità dell’asma.

I radicali liberi possono interagire chimicamente con i vari componenti, tra cui il DNA, proteine ​​o molecole di lipidi e cellule "rubare" elettroni da loro per diventare stabilizzati. Questo destabilizza le molecole dei componenti cellulari, che poi cercare e "rubare" un elettrone da altre molecole, innescando una grande catena di reazioni dei radicali liberi. I radicali liberi causano danni cellulari e / o la morte cellulare.

Contributi ambientali

In una persona con asma, sostanze nell’ambiente può innescare un episodio di broncocostrizione, e sembra che l’esposizione ad alcune delle stesse sostanze possono anche avviare la malattia.

sostanze inalate
INQUINAMENTO DELL’ARIA
VITAMINA E e l’asma

Al contrario, l’alfa-tocoferolo-trovato in olio d’oliva, germe di grano e mandorla e di girasole oli-è stato trovato per avere effetti benefici sulla funzione polmonare. Adulti-insorgenza pazienti asmatici nello studio sono stati trovati ad avere livelli significativamente più bassi di alfa-tocoferolo.

Infezioni respiratorie
TAGLIO CESAREO

I fattori di comorbilità

CASO

Alla domanda su la storia medica di Jonah come parte della valutazione infermieristica, Laura non ricorda eventuali infezioni respiratorie primi, anche se lei nota che lui sembra essere diventato più suscettibile a raffreddori negli ultimi anni. Quando è stato chiesto circa la sua propria storia, Laura ricorda periodici episodi di respiro sibilante e tosse quando era una ragazzina, ma lei non è mai stato proiettato per l’asma.

Perché il fratello gemello di Giona ha l’asma, Laura forse avendo avuto l’asma da ragazzina, e la reattività di Giona per la temperatura e l’inquinamento atmosferico, si è deciso di screening e testare Giona per l’asma. Questi test sono stati completati in ufficio, e una diagnosi di asma è confermata.
(continua)

SEGNI E SINTOMI

tosse

Tosse può essere l’unico sintomo di asma. La tosse è un segno di irritazione delle vie respiratorie e attacchi di asma spesso includono tosse. In alcune persone con asma la tosse è secca, mentre in altri la tosse può essere muco-riempita.

Respiro sibilante

Dispnea

La dispnea è un sentimento personale di mancanza di respiro, e proviene da un mix di tre sensazioni, i quali contribuiscono alla dispnea di asma:

  • Il bisogno di respirare. Questo impulso è innescato da esercizio fisico o dai risultati metabolici di esercizio.
  • Respirazione difficoltosa. Questa sensazione è prodotto da quantità in eccesso di movimento del torace e dalla quantità inusuale di sforzi dei muscoli della respirazione durante la respirazione.
  • Ansia. Questa sensazione può essere causato da una paura di soffocare o da una memoria di passate esperienze sgradevoli con affanno. L’ansia può provenire anche da altre fonti di stress.

Durante un attacco d’asma, un paziente si sente la broncocostrizione-petto si sente stretto. La difficoltà di respiro, senso di costrizione toracica, e bisogno di più aria rende i pazienti si sentono ansiosi e in preda al panico, e questo aumenta la loro sensazione di affanno.

Normalmente, usiamo i nostri muscoli del diaframma per tirare l’aria nei nostri polmoni, ma svuotiamo i nostri polmoni senza sforzo muscolare, affidandosi invece sul ritorno elastico dei nostri polmoni e la nostra parete toracica per spingere l’aria fuori. Questo cambia nel corso di un attacco d’asma.

Durante un attacco d’asma, le vie aeree ristrette resistere al movimento di aria e un paziente deve utilizzare muscoli del petto per forzare l’aria fuori dai polmoni. L’aumento della pressione questo genera spinge su tutte le parti del tessuto polmonare e collassa alcune delle vie aeree, lasciando l’aria intrappolata nel polmone. L’aria avanzi poi prende lo spazio che non può essere riempito durante il prossimo respiro. Il risultato è che durante un attacco d’asma paziente fa notevolmente più lavoro, ma diventa meno ricambio dell’aria.

La dispnea non è specifico per l’asma. Altri problemi cardiaci e polmonari presentano anche con un capo denuncia di dispnea. Questi potrebbero includere insufficienza cardiaca congestizia (CHF). broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). così come altre condizioni polmonari ostruttive o infiammatorie.

L’eccesso di muco delle vie aeree

disturbi del sonno

Segni e sintomi unici per bambini

Per i bambini di età inferiore ai 2 anni di età, segni e sintomi legati all’asma possono anche produrre:

  • respirazione rumorosa
  • Vomito con tosse
  • ritrattazioni petto durante la respirazione
  • difficoltà di alimentazione
  • Le variazioni del tasso di respirazione

Per i bambini di età superiore ai 2 anni, l’asma può causare:

  • Fiato corto
  • facile affaticabilità
  • Denunce di sentirsi male
  • scarso rendimento scolastico
  • Evitare le normali attività come la riproduzione al di fuori o visitando amici

diagnosi di asma

Storia

Data l’ampia variazione nella presentazione, è necessaria una storia dettagliata per comprendere particolare variante asma di ciascun individuo.

LINEE GUIDA PER OTTENERE la storia di un paziente asmatico

Nel "Linee guida per la diagnosi e la gestione dell’asma," del Heart Lung and Blood Institute Nazionale (NHLBI) gruppo di esperti raccomanda che la storia di un paziente con asma includono:

  • Sintomi
  • tipico schema di comparsa di sintomi
  • Trigger e fattori aggravanti
  • storia cronologica di asma del paziente
  • Storia familiare di problemi di salute connessi
  • storia sociale del paziente
  • ambienti di vita attuali
  • stile di vita attuale e le abitudini
  • Impatto di asma sulla paziente e della famiglia
  • La percezione della malattia da parte del paziente e della famiglia
SINTOMI

Il rapporto NHLBI gruppo di esperti offre una serie di domande riguardanti sintomi come uno screening per le persone che potrebbero avere l’asma. UN "sì" risposta a qualsiasi domanda suggerisce che una diagnosi di asma è probabile.

Negli ultimi 12 mesi …

  • Hai avuto un episodio di grave improvvisa o episodi ricorrenti di tosse, respiro sibilante (acuto fischio suoni quando l’espirazione), senso di costrizione toracica, o mancanza di respiro?
  • Avete avuto il raffreddore che "andare al petto" o prendere più di 10 giorni per superare?
  • Hai avuto tosse, respiro sibilante, mancanza di respiro o nel corso di una particolare stagione o momento dell’anno?
  • Hai avuto tosse, respiro sibilante, mancanza di respiro o in certi luoghi o se esposti a certe cose (ad esempio animali, fumo di tabacco, profumi)?
  • Hai usato tutti i farmaci che aiutano a respirare meglio? Quante volte? Sono i sintomi alleviati quando si usano i farmaci?

Nelle ultime 4 settimane, hai avuto tosse, respiro sibilante, o mancanza di respiro …

  • Di notte che ha risvegliato voi?
  • Al risveglio?
  • Dopo l’esecuzione, esercizio moderato, o altra attività fisica?
MODELLI sintomo tipico

Anche se l’asma è descritta come una malattia con attacchi episodici, il modello di sintomi clinici varia da persona a persona. Nella storia medica, il modello sintomo dell’individuo deve essere descritta, osservando queste caratteristiche:

  • Se i sintomi si verificano in episodi separati o continuo
  • Quanto spesso i sintomi si verificano ogni settimana o ogni mese
  • Se i sintomi si verificano con un modello giornaliero o stagionale
  • Se i sintomi si verificano più spesso durante una certa parte del giorno o della notte
  • Per le donne, se i sintomi si verificano nel corso di una particolare parte del loro ciclo mestruale
Trigger e aggravanti

Potenziali fattori scatenanti ASMA E aggravatori

CRONOLOGIA DI ASMA DEL PAZIENTE

La sezione cronologia della storia asma del paziente comprende grandi eventi di malattia e trattamenti:

  • Prima comparsa di sintomi
  • Data della diagnosi
  • Date di chiamate di ED e ricoveri (rilevando eventuali ricoveri in terapia intensiva o intubazioni)
  • Date di problemi medici e sanitari connessi
  • storia del trattamento
  • routine di trattamento attualmente in vigore

È particolarmente importante notare qualsiasi intubazioni. perché una storia di attacchi di asma di gravità che è il fattore predittivo più accurato degli attacchi di asma fatale.

CASO
Storia asma

James, 61 anni, recentemente trasferito in un’altra città e pagato la sua prima visita a un nuovo medico di base. Nell’ambito della sua valutazione di aspirazione, l’infermiera in ufficio ha preso la seguente storia di asma:

  • nato nel 1950
  • 1952-1955, un po ‘di affanno con il raffreddore
  • 1958, febbre da fieno mite iniziato annuale
  • 1964 ha iniziato il fumo (di rado)
  • 1968 fumare regolarmente con attacchi di tosse occasionali
  • 1972 soffocamento / episodio tosse, possibile diagnosi di asma in ED
  • 1972 data inalatore per attacchi di asma, smesso di fumare
  • 1973-1979, inalatore utilizzato di tanto in tanto
  • 1979 divorziati, trasferita in nuova città, ha iniziato a fumare
  • 1980 due visite ED per attacchi di asma
  • 1981-1985, il medico ha cambiato broncodilatatore PRN a Isoprel; smesso di fumare completamente lentamente
  • regime attuale, Proventil prn, che è efficace a invertire i quattro o cinque episodi di asma ogni anno, il più delle volte all’inizio dell’estate (da fieno stagione del raffreddore), e in alcune occasioni, nella stagione invernale fredda; peso a livelli pre-1995; Non ci sono chiamate di ED in più di 20 anni
STORIA FAMIGLIARE

La sezione di storia familiare della storia medica elenca quei parenti stretti con malattie atopiche come asma, allergie, sinusite, rinite, eczema, o polipi nasali (una condizione associata con l’asma).

STORIA SOCIALE

Una parte fondamentale della gestione dell’asma è scoprire ed evitando trigger e altri fattori aggravanti. In aggiunta agli elementi usuali, come ad esempio una breve biografia e una revisione di sostegno sociale e finanziario, la sezione sociale, storia della storia medica registra caratteristiche dell’ambiente del paziente e lo stile di vita che hanno il potenziale per indurre sintomi di asma.

Ambienti di vita attuali

I luoghi in cui il paziente trascorre la maggior parte del suo tempo sono noti. Questi includono:

  • Casa (età, tipo di sistemi di riscaldamento e raffreddamento, tipo ed età di rivestimenti per pavimenti, aree di muffa o muffa, e la presenza di eventuali fumatori)
  • Scuola o all’asilo
  • Sul posto di lavoro (esposizione ad agenti chimici, fumo di tabacco, inquinanti atmosferici)
  • luoghi di vacanza
  • Sedi di altre attività
stile di vita attuale

Le caratteristiche e le abitudini di vita quotidiana del paziente sono elencati, tra cui:

  • fumo
  • Dieta e integratori alimentari
  • Droghe ricreative
  • routine di esercizi
  • Animali
  • Hobby
Impatto di asma sul paziente e la famiglia
  • sintomi di asma Ways perturbare il normale routine del paziente, come ad esempio il numero di visite non pianificate di salute (cure urgenti, ED, o ospedalizzazione) e il numero di giorni di assenza da scuola o dal lavoro
  • Limitazioni imposte da asma, come attività che non possono essere intraprese e frequenza dei disturbi del sonno
  • Le questioni relative impatto sulle finanze della famiglia
La percezione della malattia da parte del paziente e della famiglia

Come con tutti coloro che hanno malattie croniche, i pazienti asmatici devono essere i gestori giorno per giorno del loro cure mediche. Questa sezione della storia descrive il paziente e la comprensione della famiglia del processo di malattia e il piano di gestione corrente. Esso comprende se il paziente e la famiglia può realisticamente realizzare il loro piano di gestione corrente, se possono permettersi il piano attuale, e se credono che il piano attuale vale il costo e lo sforzo richiesto.

CASO
La storia del paziente

Deborah Hartley è un 24-year-old aiutante del maestro che lavora in una scuola elementare pubblica. Lei è venuto a lamentarsi all’ufficio del suo medico di un freddo petto che ha avuto per due settimane e che non sembra essere sempre meglio. Si lamenta di frequenti attacchi di tosse e di portare fino muco denso e appiccicoso. Dice anche che ha avuto qualche occasionale affanno e difficoltà di respirazione. Il suo sonno è stato disturbato da almeno tre notti a settimana dal momento che questo tutto è cominciato.

A seguito di un esame fisico che viene chiamato l’infermiera ufficio per una valutazione completa asma. L’infermiera ha Deborah compilare un questionario di screening asma. Le sue risposte indicano una storia familiare di asma, una storia personale di allergie, peggioramento della tosse e respiro affannoso durante i periodi di tempo umido e cattiva qualità dell’aria, gli episodi più frequenti di disturbi del sonno negli ultimi due mesi, e l’abitudine di fumare sigarette (anche se lei indica che lei sta cercando di uscire).

Quando è stato chiesto della sua situazione lavorativa, Deborah osserva che oltre a utilizzare una lavagna e gesso durante la giornata scolastica e "evidenziatori" alle carte studenti di grado “, si è regolarmente esposta a prima e seconda elementare che vengono a scuola con tosse e raffreddore. E aggiunge che la scuola si trova in un quartiere urbano non lontano da una fabbrica con ciminiere che sputano fuori fumo denso e nero.

Dopo la revisione della valutazione con il suo fornitore di assistenza sanitaria, Deborah è indicato per il test di funzionalità polmonare, ed i risultati confermano la diagnosi di asma.

Esame fisico

Durante un attacco d’asma, i segni clinici di un paziente differiscono da quelli visti tra gli attacchi, e gli esami fisici associati pertanto differiscono.

ESAME Durante un attacco d’asma

Nel corso di un tipico attacco d’asma, il paziente inizia a tossire e diventa fiato. Se sdraiato, il paziente si alza e si sporge in avanti, a volte su un tavolo o sul retro di una sedia. Il paziente diventa preoccupato, sembra ansioso, e può iniziare a sudare.

La respirazione diventa affannoso, e vengono utilizzati muscoli delle spalle e del collo (muscoli accessori della respirazione). Il petto rimane espansa in posizione inspiratoria. Ci vuole più tempo e più tempo per il paziente per svuotare i polmoni. Nel frattempo, il paziente comincia ad ansimare. Più tardi, dopo l’attacco si è abbassata, il paziente spesso cancella la gola di espettorato di spessore.

Esaminando un paziente durante un attacco, il medico trova una persona che sta respirando faticosamente, sudorazione e tachicardia. Se insufficienza respiratoria si sta avvicinando, il paziente sarà cianotico, offuscato, e meno reattivo.

Su auscultazione del torace, ogni respiro avrà un breve ispirazione e espirazione prolungata. Durante la maggior parte degli attacchi, respiro sibilante musicale (fischi acuti) si sentirà durante i campi polmonari. In un attacco grave, tuttavia, il flusso d’aria può essere ridotta in modo che non sibili vengono prodotte. Invece, il torace sarà iper-risonanza con il fiato diminuita suoni ovunque.

ESAME TRA attacchi di asma

Tra gli attacchi sintomatici, un paziente di asma può non avere risultati polmonari anomali e segni legati all’asma. A volte, tuttavia, ci sono indizi.

Le persone con asma hanno spesso atopia e segni di allergie. La loro pelle può essere secca e mostrare la dermatite atopica (eczema) o di altre eruzioni cutanee allergiche. Possono avere anelli scuri sotto i loro occhi ("occhiaie allergiche"), O loro congiuntiva (membrane mucose che rivestono la superficie interna delle palpebre) può essere rosso e irritato. Nelle cavità nasali, rinite allergica e sinusite producono mucosa infiammata ed edematosa, e l’asma è associato con polipi nasali.

test diagnostici

Test di funzionalità polmonare

Le migliori misure oggettive di asma sono polmonari (polmone) test di funzionalità, in grado di quantificare il grado di ostruzione delle vie aeree del paziente.

Spirometria è il test di funzionalità polmonare più comune, impiegando uno spirometro per misurare la quantità di aria di un paziente può inalare completamente ed espirare completamente così come la velocità di flusso dell’aria attraverso le vie respiratorie. Viene utilizzato per la diagnosi e monitoraggio di un paziente con asma. La spirometria può essere fatto prima e dopo l’assunzione di un farmaco per determinare come sia il farmaco è e può essere fatto durante l’allenamento per vedere come reagiscono le vie aeree.

Per l’asma, due caratteristiche polmonari di base sono di valore clinico:

  • capacità vitale forzata (FVC) è la quantità totale di aria che può essere forzato rapidamente dai polmoni dopo l’inalazione completa.
  • Volume espiratorio forzato in 1 secondo (FEV1) è la quantità di aria espirata nel primo secondo di espirazione forzata.
    (Hess, 2012)

Il rapporto tra FEV1 al FVC è utilizzato per valutare per ostruzione delle vie aeree. Per le persone con ostruzione delle vie aeree, ci vuole più tempo del normale per svuotare i polmoni. Pertanto, la frazione di aria espulsa in un secondo è ridotto. Questa frazione è FEV1 / FVC, e il valore di FEV1 / FVC scende quando le vie aeree del paziente sono ridotte.

Tuttavia, il miglioramento (cioè aumento) del FEV1 / FVC in ogni particolare paziente asma è una misura oggettiva del livello di controllo raggiunto attraverso la terapia. Dall’altro lato della moneta, la diminuzione FEV1 / FVC durante un attacco d’asma è una misura obiettiva della gravità dei sintomi.

Picco di flusso espiratorio (PEF) metri sono raccomandati per monitorare l’asma in casa. PEF metri sono dispositivi portatili poco costosi che registrano il massimo flusso d’aria, mentre un paziente è forzatamente svuotando i suoi polmoni. I valori del PEF normali possono variare a seconda di una persona di sesso, età, altezza, e la razza.

UTILIZZANDO UN PICCO FLUSSOMETRO

Quando si utilizza un misuratore di picco di flusso, il paziente:

  • Misure picco di flusso vicino alla stessa ora ogni giorno
  • Fa certo l’indicatore di scorrimento o la freccia sul tester è in fondo alla scala numerata
  • Stand dritto, prende un respiro completo, chiude le labbra serrate intorno al boccaglio, e soffia come duro e più velocemente possibile finché tutta l’aria viene svuotata dai polmoni
  • Scrive il numero del marcatore o freccia ha raggiunto lungo la scala numerata
  • Ripete i passaggi sopra altre due volte
  • Registra il valore elevato dei tre, che si chiama predetto valore normale del paziente, o "record personale"

PEAK INTERPRETAZIONE PORTATA

BAMBINI E funzione polmonare COLLAUDO
PROVOCAZIONE bronchiale e broncodilatator COLLAUDO

Due classi di innesco sono comunemente usati per test di provocazione: i prodotti chimici e l’esercizio fisico.

test di provocazione indiretti includere l’esercizio sfida, soluzione salina ipertonica, adenosina, o test mannitolo.

sfida mannitolo indiretta comporta inalazione dosi crescenti di mannitolo, una polvere secca che può innescare la perdita d’acqua dalla superficie delle vie aeree e attivare attività molecolare che controlla l’infiammazione. Queste condizioni causano broncocostrizione nelle persone con le vie aeree ipersensibile.

Test di reversibilità con broncodilatatori utilizza un broncodilatatore e spirometria per documentare la reversibilità dell’ostruzione delle vie aeree del paziente e valutare la reattività del asma ai farmaci. Dimostrando reversibilità a volte chiarire la diagnosi. Ad esempio, nelle persone anziane che sono stati fumatori, asma e BPCO possono essere difficili da distinguere.

test prima e dopo può anche essere utilizzato per monitorare l’efficacia di vari farmaci su un particolare paziente. misurazioni spirometriche prima e 2 a 4 settimane dopo che il paziente inizia un nuovo farmaco in grado di documentare il grado di miglioramento.

CASO
Bronchiale Testing Provocazione
ALLERGIA COLLAUDO

Molte persone con asma hanno atopia. In queste persone, reazioni allergiche da sostanze biologiche per via inalatoria aumenteranno la loro sensibilità agli inneschi asmatici. La migliore protezione da questo aumento di sensibilizzazione è per il paziente per evitare di inalare gli allergeni, e per fare questo, i pazienti hanno bisogno di identificare gli allergeni che causano loro problemi.

Come primo passo nella costruzione di un elenco di allergeni offendere probabili, il paziente deve tenere un diario delle esposizioni e dei sintomi. Il secondo passo è test allergologici verificare o rifiutare almeno alcuni degli allergeni sospetti. Liberare l’ambiente di allergeni illecito di un paziente può essere che richiede tempo e costoso, e test allergologici indicherà quali tipi specifici di pulizia e prevenzione devono essere vale la pena.

Test allergologici può essere fatto in vivo e in vitro. In test in vivo (test cutaneo) utilizzano punture pelle, iniezione intradermica o cerotti per introdurre una piccola quantità di un allergene noto nel derma. Questa sfida la reattività allergica della pelle per l’antigene.

Nel test allergologici in vivo non è senza rischi. Gli effetti indesiderati comuni includono gonfiore, rosso, urti prurito (pomfi) che possono svilupparsi durante il test. In alcune persone un’area di gonfiore, arrossamento, prurito e possono sviluppare ore dopo la prova e persistono finché un paio di giorni. Altri effetti collaterali potrebbero essere dolore o sanguinamento al sito di iniezione, capogiri, vertigini o durante il test.

Nel test allergologici vivo può anche innescare una esacerbazione dell’asma. In rari casi un paziente può avere una reazione allergica grave e immediata (anafilassi) che richiede la gestione delle emergenze. test intradermico comporta un rischio leggermente più elevato di provocare reazioni allergiche significativi rispetto ad altri metodi.

le risposte della gente agli allergeni possono cambiare, in modo da test allergologici di pazienti con asma atopica deve essere ripetuta, di solito a intervalli misurati in anni.

I dati di laboratorio

Gli esami di laboratorio di solito non sono una parte importante della diagnosi oa seguito di asma, ma alcuni test possono dare prova di appoggio e possono essere utilizzati per escludere altre diagnosi.

  • CBC (emocromo), per valutare le cellule del sangue e fornire informazioni sulle infezioni e infiammazioni
  • Comprehensive pannello metabolico, per valutare la funzione dell’organo del corpo in generale, compresi reni, fegato e polmoni
  • test di fibrosi cistica, per escludere la fibrosi cistica nei bambini e adulti
  • AFB (bacilli acido-resistenti) striscio e la cultura, per diagnosticare o escludere la tubercolosi e micobatteri non tubercolari

Altri esami di laboratorio relative alla asma possono includere:

  • gas di sangue, durante gli attacchi di asma grave, di prevedere insufficienza respiratoria e la conseguente necessità di ventilazione meccanica (Morris, 2014)
  • culture espettorato, per diagnosticare infezioni polmonari causate da batteri
  • citologia dello sputo, per valutare la maggiore concentrazione di eosinofili e neutrofili che si verifica in pazienti con asma
  • L’ossido nitrico nel respiro esalato, come un mezzo per valutare l’asma legati infiammazione delle vie aeree, per monitorare quanto bene l’asma di un paziente è controllato, e di predire l’insorgenza di sintomi di asma o di perdita di controllo (Morris, 2014).
KIT-on-a-LID-TEST (KOALA)

Un nuovo strumento diagnostico è stato sviluppato che può diagnosticare l’asma, anche in pazienti che non presentano sintomi al momento della esame e la prova. Il test richiede solo una singola goccia di sangue.

Questo test sfrutta una correlazione precedentemente sconosciuto tra pazienti e neutrofili asmatici, il tipo più abbondante di globuli bianchi nel sangue. Queste cellule bianche sono le prime cellule a migrare verso infiammazione. I neutrofili rilevano segnali chimici in risposta all’infiammazione e migrano al sito per aiutare con il processo di guarigione.

KOALA può monitorare la velocità con cui i neutrofili migrano (velocità chemiotassi) differenziare campioni non asmatici dalla velocità significativamente ridotto di pazienti asmatici. Nel caso di un paziente asmatico, la velocità di movimento neutrofili è più lento rispetto a un paziente normale.

PULSOSSIMETRO

La pulsossimetria viene utilizzato per determinare l’ipossiemia nei pazienti con asma acuta. Nei bambini è spesso utilizzato per classificare la gravità dell’asma acuta. Pulsossimetria misura la percentuale di emoglobina che sta portando l’ossigeno.

Ipossiemia e l’asma GRAVITÀ

92% di saturazione di ossigeno

studi di imaging

Una routine radiografia del torace di un paziente asmatico può mostrare iperinflazione, ma il film può anche essere normale. In asma di lunga data, permanente ispessimento della parete bronchiale volte può essere visto in film del torace.

Ai fini diagnostici, presentazioni atipiche, e ricoveri in ospedale, dovrebbero essere prese radiografia del torace. In asma, radiografie possono mostrare la presenza di infezioni sovrapposte, atelettasia (collasso di un polmone espanso), o pneumotorace (presenza anomala di aria nella cavità pleurica, portando al collasso del polmone). film torace può anche aiutare a distinguere l’asma da aspergillosi broncopolmonare allergica, sarcoidosi, insufficienza cardiaca congestizia, embolia polmonare, e l’aspirazione di corpo estraneo.

ECG

Un test da sforzo ECG aiuta a valutare il grado di disfunzione presente polmonare, la valutazione dell’efficacia della terapia con broncodilatatori, e la pianificazione o valutazione di un programma di esercizio fisico.

Classificare gravità dell’asma

Gli attacchi di asma possono variare da lievi a pericolo di vita. La gravità di un attacco è classificata come intermittente, lieve persistente, moderata persistente e grave persistente. Questi livelli di gravità dell’asma sono usati per prendere decisioni di trattamento e gestione.

INTERMITTENTE

asma intermittente è la forma più comune e meno grave di asma. L’asma è classificato come intermittente se qualunque delle seguenti sono presenti:

  • I sintomi di asma sono presenti 2 giorni alla settimana o meno.
  • Il sonno è interrotto da sintomi dell’asma 2 notti al mese o meno.
  • Un inalatore di salvataggio deve essere utilizzato in 2 o meno giorni a settimana.
  • I sintomi non interferiscono con le attività della vita quotidiana.
  • La spirometria mostra il FEV1 è normale.
  • Picco di flusso espiratorio varia meno del 20% dal mattino al pomeriggio.
MILD PERSISTENTE

Asma lieve persistente è presente se qualunque delle seguenti verificarsi:

  • I sintomi sono presenti più di 3 a 6 volte la settimana.
  • Le riacutizzazioni possono influenzare i livelli di attività.
  • sintomi notturni si verificano 3 a 4 volte al mese.
  • test di funzionalità polmonare sono normali, con FEV1 pari o superiore al 80%.
  • PEF varia dal 20% al 30% dal mattino al pomeriggio.
MODERATO PERSISTENTE

Asma persistente moderata è presente se qualunque delle seguenti verificarsi:

  • I sintomi si verificano ogni giorno.
  • I sintomi interferiscono con le attività quotidiane.
  • Controllo dei sintomi è con due farmaci.
  • Rescue inalatore è usato quotidianamente.
  • sintomi notturni si verificano più di una volta alla settimana.
  • test di funzionalità polmonare sono anormali (oltre il 60% a meno del 80% del valore atteso).
  • PEF varia di oltre il 30% dal mattino al pomeriggio.
GRAVE PERSISTENTE

Asma grave persistente è presente quando qualunque delle seguenti verificarsi:

  • I sintomi si verificano durante ogni giorno e limitano fortemente l’attività fisica.
  • sintomi notturni si verificano spesso, a volte ogni notte.
  • Un inalatore di salvataggio viene utilizzato più volte al giorno.
  • test di funzionalità polmonare sono anormali (60% o meno).
  • PEF varia di oltre il 30% dal mattino al pomeriggio.
    (NCI, 2013; Basso 2014)

TRATTAMENTO: FARMACOLOGIA

I farmaci sono i cardini della terapia dell’asma, e pazienti con asma in genere prendono almeno un farmaco al giorno. terapia dell’asma con farmaci ha due modalità:

  • Trattamento a breve termine degli attacchi di asma con rapido-mitigatori (farmaci di salvataggio)
  • Il trattamento a lungo termine della malattia per ridurre al minimo gli attacchi e per moderare i sintomi con i controllori al giorno

Le principali vie di consegna per farmaci per l’asma sono sistemiche (orali o iniettabili) e per via inalatoria. Il percorso inalato è più conveniente ed è usato più comunemente a causa di un minor numero di effetti collaterali e più rapida insorgenza di azione

Drug Administration: Inalatori

TIPI DI AEROSOL APPARECCHI

Una varietà di dispositivi sono disponibili per fornire farmaci direttamente nei polmoni. I dispositivi aerosol comuni includono:

  • Nebulizzatore: Un dispositivo di rilascio del farmaco utilizzato per cambiare il farmaco da un liquido ad una nebbia in modo che possa essere facilmente inalato nei polmoni attraverso un boccaglio o maschera indossata sopra il naso e la bocca. Un nebulizzatore è il dispositivo più comune utilizzato per fornire farmaci per neonati, bambini piccoli, e pazienti che necessitano di ricovero in ospedale.
  • inalatore predosato (MDI): Un contenitore che contiene il farmaco in pressione che si inserisce in un boccaglio a forma di stivale. Il contenitore viene attivato comprimendolo nel bagagliaio, che offre una dose erogata del farmaco per essere inalato. Questo è il dispositivo più comune utilizzato per somministrare farmaci in un ambiente ambulatoriale.
  • Distanziatori, o camere in possesso di valvolati (VHCS). sono spesso usati con MDI non attivati ​​dal respiro per ridurre al minimo gli effetti collaterali locali e migliorare la somministrazione di farmaci. Un distanziatore è un semplice tubo aggiunto al boccaglio di un MDI per spostare l’inalatore più lontano dalla bocca del paziente. Un VHC è un distanziatore di una valvola unidirezionale che mantiene il paziente espira in MDI.
  • inalatore a polvere secca (DPI): Un dispositivo che non utilizza un propellente chimico per spingere il farmaco fuori l’inalatore. Al contrario, il farmaco viene rilasciato attraverso il boccaglio da una profonda e veloce ispirazione. Questo dispositivo non è indicato per l’uso in bambini di età inferiore a 12 anni a causa della necessità di un elevato flusso inspiratorio.

USO CORRETTO di inalatori

La maggior parte dei pazienti con asma utilizzano aerosol dosati per i loro farmaci rapido sollievo. E ‘più facile da imparare l’uso corretto di un MDI attraverso una dimostrazione di persona. Questi sono i passi essenziali se utilizzare o meno un distanziatore o VHC:

  1. Togliere il tappo e agitare l’inalatore per 5 secondi.
  2. Espirare tutta la strada.
  3. Tenere l’inalatore secondo le istruzioni.

Somministrare la Medicina

  1. Chiudere le labbra attorno al boccaglio (tecnica a bocca chiusa) o tenere il boccaglio 1 a 2 pollici davanti alla bocca aperta (la tecnica ottimale quando non si utilizza un distanziatore o VHC).
  2. Come si inizia a inspirare lentamente, premere verso il basso l’inalatore una volta. (Se l’inalatore ha un distanziatore o la detenzione da camera, premere verso il basso l’inalatore 5 secondi prima di iniziare a respirare. )
  3. Mantenere l’inalazione lentamente e il più profondamente possibile.
  4. Trattenete il respiro e contare lentamente fino a 10 (se possibile).
  5. Lasciate che il vostro respiro.

È importante mantenere l’inalatore pulito. Guardare il buco dove spruzzi medicinale fuori dell’inalatore. Se c’è polvere in o intorno al foro, deve essere pulito.

  1. Rimuovere il contenitore metallico dal boccaglio di plastica a forma di L.
  2. Risciacquare solo il boccaglio e il cappuccio in acqua calda.
  3. Lasciate che ventilano asciugare durante la notte.
  4. Al mattino, mettere il contenitore di nuovo dentro. Mettere il tappo.
  5. Non risciacquare altre parti.
  6. Seguire le istruzioni del produttore per la pulizia di un inalatore di polvere secca.
CASO
Inhaler Istruzione

Kamiko è una donna di 35 anni che è stata recentemente diagnosticata l’asma. Lei ha un appuntamento con l’infermiera ufficio per ricevere formazione supplementare sul controllo la sua malattia. Durante la visita i suoi farmaci sono discussi e rivisti, così come il nuovo piano d’azione di asma sviluppata tra lei e il suo medico di base.

Prima Kamiko lascia l’ufficio, l’infermiera le chiede di dimostrare l’uso del suo inalatore. Un inalatore manichino è fornito, e come osserva l’infermiera, Kamiko procede attraverso i passi.

L’infermiera dimostra prossimo la tecnica corretta per Kamiko, che poi torna la manifestazione. Si è dato un opuscolo per riferirsi a casa che la sua guida visivamente attraverso la tecnica.

INALATORE codesta

Lo studio ha mostrato che solo il 7% degli utenti di MDI ha dimostrato tecnica perfetta, e del restante 93%, 63% perso tre o più fasi. Il passo più comunemente mancava era esalando alla capacità funzionale residua o volume residuo prima di azionare il canestro. L’errore minimo comune era mancata per inserire il boccaglio distanziale tra le labbra.

Rapido sollievo farmaci

broncodilatatori sono utilizzati per invertire la broncocostrizione degli attacchi di asma e in questo modo per alleviare la tosse, respiro sibilante, dispnea e senso di costrizione toracica. I broncodilatatori sono anche la medicina primaria per prevenire l’asma indotta da esercizio fisico. Ci sono due classi di broncodilatatori utilizzati come rapido sollievo farmaci per l’asma:

  • agonisti beta-2 (breve durata d’azione)
  • anticolinergici
Breve durata d’azione beta-2 agonisti (SABA)

Breve durata d’azione beta-2 agonisti (per via inalatoria e orale)

Salmeterol dura circa 30 minuti per iniziare a lavorare, raggiunge l’efficacia picco dopo 3 o 4 ore, e si protrae per più di 12 ore. Formoterolo inizia a lavorare in pochi minuti e si protrae per più di 12 ore.

metilxantine

Metilxantine (inibitori della fosfodiesterasi) è la classe di farmaci che comprende la caffeina. La teofillina è strutturalmente classificato come metilxantina cui meccanismo d’azione è incerta. Ha due effetti distinti nelle vie aeree: rilassamento della muscolatura liscia e la soppressione della risposta delle vie aeree agli stimoli. Essa ha anche un effetto sulla clearance muco.

Aminofillina è una combinazione di teofillina e etilendiammina con etilendiammina in un rapporto 2: 1. Questo farmaco è usato come trattamento coadiuvante di seconda o terza linea per l’asma.

Questi farmaci possono essere somministrati per via endovenosa e per via orale sotto forma di compresse, capsule, preparati liquidi, o spruzza per la lingua o cibi morbidi. Alcune preparazioni orali sono disponibili in dosi lunga durata d’azione, consentendo la dose da assumere una volta o due volte al giorno.

corticosteroidi sistemici

corticosteroidi sistemici sono utilizzati come un trattamento a breve termine per un attacco d’asma o quando l’asma non è stato sotto controllo, e può continuare per 3 a 14 giorni o più. Gli effetti collaterali da un breve ciclo di corticosteroidi sistemici includono:

  • Disturbi del sonno
  • Aumento dell’appetito
  • L’aumento di peso

Prendendo corticosteroidi sistemici a dosi elevate o per un lungo periodo (settimane, mesi o anni) può causare effetti collaterali più gravi (vedi "Complicazioni legate alla farmaci per l’asma Usa" più avanti nel corso).

I corticosteroidi sono somministrati per via orale (a breve termine) durante le esacerbazioni di asma o somministrato per via endovenosa durante gli attacchi acuti gravi.

IMMUNOMODULATORI

Non ci sono attualmente un farmaco immunomodulatore utilizzato per l’asma: omalizumab (Xolair). E è un anticorpo monoclonale derivato dal DNA ricombinante che inibisce il legame di IgE ai recettori sulla superficie dei mastociti e basofili. Questo diminuisce l’attivazione di queste cellule immunitarie e riduce il rilascio di molecole infiammatorie come istamina, prostaglandine e leucotrieni.

Omalizumab è un supplente, ma non preferito, farmaco per il trattamento di moderata a grave asma persistente nei pazienti che hanno test cutanei positivi per aeroallergeni ei cui sintomi non sono adeguatamente controllati con corticosteroidi per via inalatoria. Si è approvato solo per i pazienti di 12 anni di età e anziani.

Stabilizzatori dei mastociti

stabilizzatori mastociti inalazione farmaci che impediscono il rilascio di istamina e altre sostanze infiammatorie dai mastociti. sodio cromoglicato (Intal) è attualmente l’unico stabilizzatore mastociti disponibile e viene fornito come soluzione nebulizzatore. Previene i sintomi di asma soprattutto nei bambini con allergie e asma e nelle persone con asma indotta da esercizio fisico. Esso è utilizzato nella gestione a lungo termine dell’asma, prendendo 3 a 4 settimane per iniziare a lavorare, e deve essere presa da 2 a 4 volte al giorno. Per l’asma indotta da esercizio fisico, Cromolyn può essere assunto 30 minuti prima di una attività per prevenire i sintomi. Questo farmaco è molto sicuro e ha pochi, se del caso, gli effetti collaterali.

Farmacologia Fase Terapia

Il trattamento passo dell’asma è basata sulla gravità dei sintomi e dell’età del paziente. farmaci per l’asma vengono aggiunti o eliminati in base alla frequenza e la gravità dei sintomi del paziente.

Related posts

  • pediatria asma, pediatria asma.

    A cinque anni maschio arriva in ufficio con il capo denuncia di tosse e difficoltà respiratorie. Non c’è febbre o sintomi URI. Non vi è alcun precedente storia di asma. Su esame fisico …

  • Clinica allergie e asma di Fort Worth, opzioni di trattamento di allergia.

    Misure Avoidance Sapendo che cosa siete allergici a voi permette la migliore possibilità di evitare i trigger per voi i sintomi. A volte semplici cambiamenti nello stile di vita possono pagare dividendi grande miglioramento …

  • Asma – Paziente Education Center, informazioni su asma.

    Che cos’è? L’asma è una malattia polmonare cronica (a lungo termine). Air passaggi stretti e si infiammano. Questo porta a difficoltà respiratorie e dispnea. L’asma varia da lieve a grave. Alcuni…

  • Asma – Lung, studi di asma.

    Primaria categoria di malattia: categoria di malattia secondaria (e): Per costruire un registro di dati e di campioni di sangue di pazienti con malattia polmonare interstiziale, al fine di saperne di più su questi …

  • malattia asma, malattie asma.

    L’asma è una malattia polmonare cronica in cui i polmoni overreact a vari materiali in aria e alcune infezioni respiratorie. Questi trigger iniziano infiammazione delle vie aeree, che causa due …

  • Asma Outline – Term Paper – 1994 parole, saggio su asma.

    Malattie croniche: asma Outline I. Introduzione: Guardando l’asma e la rottura verso il basso per comprendere appieno la malattia cronica. II. Descrizione di asma: A. Significato asma 1. Asma come un …

Related posts

  • Allergica e asma ambientale Panoramica di asma, storia del paziente, la diagnosi differenziale, non

    Panoramica di asma Panoramica di asma cause o trigger di asma può essere diviso in eziologie allergici e non allergici. Aeroallergeni può includere polline stagionale, spore di muffe, acari della polvere, …

  • Asma Definizione e trigger, la malattia asma.

    Asma Panoramica Commenti paziente Condividi la tua storia quando l’infiammazione è innescata da un qualsiasi numero di fattori esterni ed interni, i passaggi si gonfiano e si riempiono di muco. I muscoli all’interno del …

  • Birra asma grilletto

    La maggior parte delle persone possono godere di una birra fredda con gli amici; tuttavia, se si verificano dolori articolari, potrebbe essere un sintomo di intolleranza alcool. Secondo MayoClinic.com, una reazione all’alcol …

  • Birra asma grilletto

    Passi Modifica parte uno dei tre: Determinare i trigger Modifica Identificare i trigger. Molte persone con asma può respirare, a conduzione e l’esercizio fisico, senza difficoltà la maggior parte dei trigger tempo, ma certi, …

  • Birra asma grilletto

    Passi Modifica parte uno dei tre: Ottenere Medical Aiuto Modifica Scopri i sintomi di asma. Uno dei sintomi più comuni di asma è dispnea. Si tratta di un musical, acuta, fischio fatto …

  • Birra asma grilletto

    Torna Capelli Verso la metà degli anni ’20, un uomo conoscerà il suo destino capelli indietro: a malapena lì, a pochi ciuffi, o pieno e folta. Il vostro è un magnete per le donne? O un ritorno all’età della pietra? Se si vuole domare …