B12 a Plant Foods, impianto di spirulina.

B12 a Plant Foods, impianto di spirulina.

Nella ricerca pubblicata, un alimento vegetale, clorella, ha dimostrato di avere attività di vitamina B12 negli esseri umani; ci sono avvertimenti che si dovrebbe essere a conoscenza prima di fare affidamento su di esso (vedi sotto). L’unico altro cibo vegetale che è stato testato è nori, che non ha avuto l’attività B12.

Un certo numero di alimenti, senza dubbio, garantisce ulteriore attenzione. Ma a meno che questi alimenti sono mostrati in modo coerente per correggere la carenza di vitamina B12, i vegani non dovrebbero fare affidamento su di loro per la vitamina B12.

Non può essere sottolineato abbastanza che fino un determinato alimento, ottenuto da più regioni, migliora costantemente lo stato della vitamina B12 (abbassando i livelli di MMA), non dovrebbe essere invocata come fonte di vitamina B12.

Potrebbe essere un vantaggio per il movimento vegan di trovare una fonte di vitamina B12 che naturalmente e in modo affidabile esiste in un vegan food. Nel loro zelo di trovare una tale sorgente, alcuni sostenitori vegan raccomandano cibi la cui capacità di fornire la vitamina B12 è abbozzato al meglio. A causa del danno che può venire a qualcuno basandosi su tali alimenti per la vitamina B12, ho rivedere la ricerca scientifica pubblicata di seguito con una vista scettico.

C’è stata una lunga storia di idee sbagliate su cui, se del caso, i cibi vegetali sono fonti di vitamina B12. Gran parte di questa deriva dai metodi di misurazione analoghi B12. Altri confusione deriva dalla contaminazione batterica che si verifica in alcuni alimenti, ma non altri. Si prega di consultare Misurazione B12 in alimenti vegetali: Perché la confusione? per una spiegazione dei metodi di misurazione per analoghi B12 negli alimenti vegetali.

A differenza degli animali, la maggior parte, se non tutti, le piante non hanno alcun requisito B12 per qualsiasi funzione, e quindi non hanno meccanismi attivi per produrre o conservare B12. Quando B12 si trova in essi può essere a causa della contaminazione, che non è affidabile.

Molte alghe hanno dimostrato di avere B12 analoghi. La maggior parte delle alghe sono macroalghe, che non sono tecnicamente piante. Alcuni macroalghe contengono un enzima che può utilizzare cobalamina, ma hanno anche un enzima con la stessa funzione che non richiede cobalamina nel caso non sia presente. Queste macroalghe non fare il proprio cobalamina, ma piuttosto avere un rapporto simbiotico con i batteri cobalamina produttrici (1). Si noti che sto volutamente uso il termine "cobalamina" piuttosto che "vitamina B12" perché non è chiaro se questi cobalamins sono attivi vitamina B12 nell’uomo.

Ci sono alcune voci, anche se nessuna prova di cui sono a conoscenza, che se si lascia che i prodotti biologici, come le carote, riposare a temperatura ambiente per qualche ora, i batteri sulla superficie delle carote produrrà B12. Perché ciò avvenga, specifiche specie di batteri sarebbero necessari, come sarebbe cobalto, sulla superficie di questi alimenti. Finché c’è ricerca che tale metodo può abbassare i livelli di MMA, tali prodotti non dovrebbe essere considerata per fornire B12.

Molti degli studi sotto analizzare il analoghi della vitamina B12 in vari alimenti per determinare se il cibo contiene vitamina B12, piuttosto che alimentare i vari lotti ottenuti nei mercati tipici, per la gente per vedere se migliora il loro stato di vitamina B12. Ci sono problemi significativi con questo approccio perché:

  • Anche se trovate alcune molecole che sembrano essere la vitamina B12, non si sa come andrà a interagire con altre molecole inattive B12 inevitabilmente anche prevalenti in questi alimenti.
  • Non sappiamo come il B12 arrivato: se l’impianto ha reso (poco probabile), se è venuto da batteri simbiotici, o se è venuto da contaminazione fecale o un insetto. Quindi, non sappiamo quanto è affidabile sarebbe in altre partite di quel cibo di tutto il mondo.
  • L’imballaggio, stoccaggio, trasporto e metodi di preparazione possono variare notevolmente tra i metodi di laboratorio accurate utilizzati in questi rapporti e le versioni qualcuno potrebbe comprare in un negozio di alimentari.

Non può essere sottolineato abbastanza che fino un determinato alimento, ottenuto da più regioni, migliora costantemente lo stato della vitamina B12 (tramite l’abbassamento dei livelli MMA), non dovrebbe essere invocata come fonte di vitamina B12.

Tabella 1. Gli alimenti con No rilevabile B12 analogico

La tabella 2 mostra il contenuto di vitamina B12 analogo vari alimenti vegetali:

Come si può vedere, ci sono molto piccole quantità, se presente. Poiché gli importi sono così piccole, ad analoghi inattivi non dovrebbero interferire significativamente con B12 attiva di un individuo da altre fonti, e se l’analogo è B12 attivo, non offrono molto. Così, questi alimenti dovrebbero né aggiungere, né sminuire, lo stato B12 di un vegano.

Poiché i batteri producono vitamina B12 e alimenti fermentati sono generalmente fermentati con batteri, ci sono molte voci che riguardano la vitamina B12 essere in alimenti fermentati. A mia conoscenza, non di vitamina B12 i batteri che producono è richiesto per qualsiasi alimento fermentato e, di conseguenza, qualsiasi alimento fermentato che contiene vitamina B12 fa attraverso la contaminazione. Poiché il colon umano contiene vitamina B12 batteri produttori, è possibile per B12-produzione contaminazione batterica che si verifichi durante la preparazione del cibo, specialmente in luoghi che non hanno alti livelli di pulizia. A mia conoscenza, nessun alimento vegetale fermentato nei paesi occidentali è stata rilevata la presenza di rilevanti quantità di analoghi della vitamina B12.

Tabella 3 mostra i risultati di misurazione B12 analogico in varie tempehs.

Tabella 3. B12 analogico Content (µg / 30 g) di Tempehs

Gli studi negli Stati Uniti e nei Paesi Bassi hanno mostrato poco o nessun analogico B12.

tè nero fermentato giapponese (Batabata-cha)

Questo potrebbe essere il caso, soprattutto in considerazione che i soggetti mangiavano cibi fermentati a quasi ogni pasto, gran parte del quale è kimchi fatto in casa che, secondo i ricercatori, è fermentato per almeno 10 mesi.

Anche se questo studio è molto interessante, a meno che non kimchi prodotti nei paesi occidentali è affidabile dimostrato di abbassare i livelli di MMA, che non sarebbe saggio fare affidamento su di essa come una fonte significativa di vitamina B12.

Lactobacillus è un genere di batteri che si trovano nel tratto digestivo di alcune persone e nella maggior parte integratori probiotici. Ci sono prove che alcune specie producono vitamina B12.

Uno studio del 2003 Lactobacillus reuteri CRL1098 determinato che produce vitamina B12 e B12 che questo era equivalente a cianocobalamina (41).

In uno studio del 2006 dall’Egitto, i bambini della scuola sono stati alimentati yogurt fermentati solo con Lactobaccillus acidophilus. 2 tazze al giorno con 5 X 10 9 unità formanti colonie (43). Dopo 42 giorni, il loro status di B12 è stato confrontato con i bambini che sono stati alimentati uno yogurt preparato in commercio. i livelli urinari di MMA è andato 3,49-2,09 mmol / mol di creatinina nel gruppo sperimentale (P = .02) rispetto a nessun cambiamento nel gruppo di yogurt commerciale.

In uno studio del 2000 di crudisti vegani, 4 vegani sono stati alimentati con un integratore probiotico contenente Lactobacillus acidolphilus e altro Lactobacillus specie (44). Dopo 3 mesi, i livelli urinari di MMA 3 dei 4 soggetti erano diminuite, anche se non a livelli normali. Maggiori dettagli di questo studio sono sulla pagina, prime FOODIST vegani.

Mentre Lactobacillus mostra qualche promessa, è troppo presto a fare affidamento su di esso per mantenere il proprio stato di vitamina B12 a livelli sani.

alghe blu-verdi sono noti anche come cianobatteri, batteri blu-verde, e Cyanophyta. Essi non sono in realtà alghe, ma piuttosto organismi con caratteristiche di entrambi i batteri e alghe. Essi possono eseguire la fotosintesi e si pensa di essere gli antenati di cloroplasti in alghe e piante.

Alcune aziende hanno commercializzato le alghe dal Klamanth Lake in Oregon. Cellulare Tech è stato uno dei più importanti del venditore di tali alghe per molti anni. Hanno usato un ceppo, Aphanizomenon flos-aquae. che hanno chiamato Super Blue alghe verdi (SBGA) e venduti tramite un piano di marketing multi-livello. Il 16 aprile del 2003, il sito ora defunto Cell Tech ha dichiarato:

Tuttavia, i metodi di prova 952,20 e 960,46 uso Lactobacillus leichmannii (9), che possono misurare corrinoids non-B12 (10). Vedere la tabella di test Organismi per B12 microbiologici saggi in misura B12: Perché la confusione? Così, si può solo concludere che SBGA Cell Tech contiene analoghi B12 la cui attività è ancora da determinare.

2010 Aggiornamento: Sembra che cellulare Tech è ora l’azienda, Simplexity salute e non è più sollecitando SBGA come fonte di vitamina B12.

Tabella 4. La supplementazione con Aphanizomenon flos-aquae

^ Differenza statisticamente significativa rispetto al basale.
* Differenza statisticamente significativa da 3 mesi.

I risultati, visti in tabella 4, dimostrano che il livello medio di omocisteina è andato giù. Gli autori ritengono che questa è un’indicazione che Aphanizomenon flos-aquae è una fonte di vitamina B12 attiva, e che "garantisce ulteriori grandi, e studi randomizzati a lungo termine per confermare tali conclusioni preliminari."

Qui ci sono alcuni problemi con lo studio:

  1. Gli autori affermano nel documento che l’omocisteina è il marcatore più affidabile per l’attività B12, ma non lo è. I livelli di omocisteina possono essere influenzati da assunzione di folato e, in misura minore, la vitamina B6. i livelli di acido metilmalonico sono il marcatore più affidabile per l’attività B12. Questo è ben noto e non controverso, quindi è strano che i ricercatori non hanno lo sanno.
  2. Gli autori hanno notato che la vitamina B6 non avrebbe potuto ridurre i livelli di omocisteina, perché le alghe ha ben poco. Hanno anche detto che i livelli di folato non avrebbero potuto li colpiti, ma in guardando i risultati, i livelli di folato ha aumentato (anche se la differenza non era statisticamente signifcant).
  3. I livelli di omocisteina di questi vegani iniziato piuttosto elevata, e quando lo studio si è conclusa erano ancora troppo alto. Un livello più sicuro è più vicino a 6 – 8 µmol / l.
  4. Un livello di omocisteina del soggetto è aumentata, e il livello di omocisteina un soggetto che era di circa 10 µmol / l non ha risposto alla supplementazione Aglae.
  5. I ricercatori hanno ottenuto le alghe direttamente da una società che lo produce. Sarebbe stato più rassicurante se le alghe sono stati acquistati in un negozio dove l’azienda non si rese conto che stava per essere testato.

In un altro studio in Italia (2002) (12), i vegetariani avevano livelli molto alti di omocisteina (25 µmol / l). Questo è molto più alto di quasi tutti gli altri studi, che fa da chiedersi che cosa sta succedendo in Italia.

In conclusione, sembra che Aphanizomenon flos-aquae potrebbe fornire qualche attività di vitamina B12 negli esseri umani. D’altra parte, non è riuscito a ridurre l’omocisteina in un livello ideale che integratori vitaminici B12 non riuscire a farlo. In questo momento, sarebbe prudente non fare affidamento su di esso per salute ottimale.

Pratt & Johnson (15) (1968, USA) ha studiato numerosi lotti di clorella e occasionalmente trovato quantità di vitamina B12 analogico che erano nella gamma di errore per il metodo di prova. In altre parole, essi non sono stati in grado di rilevare quantità pratiche. Essi hanno rilevato che i loro processi di estrazione, non avrebbe potuto essere adeguata anche se hanno usato molti metodi differenti. Essi hanno inoltre rilevato che il loro terreno sintetico su cui è stato coltivato il clorella potrebbe aver interferito con la sintesi B12 analogico.

Kittaka-Katsura et al. (16) (2002, Giappone) ha misurato i livelli di vitamina B12 analogici in clorella utilizzando sia un Lactobacillus leichmannii ATCC 7830 e un saggio fattore intrinseco. Entrambi i metodi hanno mostrato circa la stessa quantità di B12 analogica, elencati nella Tabella 7. Questo studio è stato anche esaminato in Watanabe et al. (2002, 37).

Nel numero Autunno 2005 del loro newsletter, The Vegan (p. 30). UK Vegan Society ha riferito su uno studio hanno eseguito utilizzando clorella e spirulina per trattare livelli elevati di MMA. Mentre hanno considerato la pista "inconcludente" l’unica persona che ha soggiornato nel processo e completato con clorella ha fatto vedere una normalizzazione dei livelli di MMA.

Tabella 7. B12 analogico Content (µg / 30 g) di Chlorella

IF – fattore intrinseco

  • siero media livelli di MMA sembravano stabilizzarsi su questo regime a livelli sopra consigliati. mancanza B12 è generalmente definita come livelli sierici di MMA superiori 270 nmol / L, lo stesso standard utilizzato in questo studio Merchant et al.
  • Lo studio è stato finanziato da Sun Chlorella Corporation of Japan e l’autore principale dello studio è un consulente pagato.
  • Un regime quotidiano di 45 Sun Chlorella A compresse (per un totale di 9 g) sono stati utilizzati in questo studio. Tale importo di compresse sarebbe molto costoso. Mentre potrebbe richiedere meno di 45 compresse per ottenere gli stessi risultati, non possiamo dire da questo studio.

In sintesi, sembra che almeno alcuni lotti di clorella hanno attività vitamina B12, ma è troppo presto per sapere quanto vegani clorella richiederebbe per lo stato ottimale di vitamina B12.

La tabella 5 mostra il contenuto B12 analogico (µg / 30 g) di vari lotti Spirulina da relazioni precedenti:

Tabella 5. B12 analogico Content (µg / 30 g) di Spirulina

IF – fattore intrinseco Assay
PC – carta cromatografia Assay

L’ampia gamma di B12 analoghi da un metodo di misurazione all’altro indica che spirulina ha un’ampia varietà di differenti analoghi, molti dei quali sono inattive. Alcuni possono interferire con l’attività B12 negli esseri umani.

In quello studio pubblicato nel medico riviste test spirulina, l’attività B12 realtà è diminuito nelle persone alimentati con una combinazione di spirulina e nori (Dagnelie et al. 1991 Paesi Bassi).

Nel numero Autunno 2005 del loro newsletter La Vegan (p. 30) nel Regno Unito Vegan Society ha riferito su uno studio hanno eseguito utilizzando clorella e spirulina per trattare livelli elevati di MMA. Tre persone con livelli anormali di MMA sono stati dati spirulina e il loro livello di MMA sono rimasti anormale.

Vari Alghe: Dulse Warrant ulteriore studio

Tabella 6. B12 analogico Content (µg / 30 g) di vari Alghe

IF – fattore intrinseco Assay
A – Serie di 5 campioni di 3 marche diverse, con 3 campioni cotto per 60 minuti
B – cotto per 60 minuti

Tabella 6 mostra il contenuto analogo B12 di Arame, dulse, hijiki, fuco, kombu, wakame e per ogni 30 g di alghe. Si prega di notare che il 30 g è un sacco di alghe. Una porzione sarebbe più vicino a 3 grammi. Le alghe anche tendono ad essere molto alti di iodio, che può causare problemi a un elevato consumo. Così, consumando enormi quantità di alghe è sconsigliabile.

L’unica alghe in questo elenco che merita ulteriore studio è dulse (scritto anche "Dulce"), Che contiene .3 al .39 µg di B12 analogico per 3 g porzione. Salvo dulse è infine indicata per abbassare i livelli di MMA, non deve essere considerato una fonte di B12 attiva.

Specie appartenenti al genere Porphyra sono noti come "laver viola" e sono tipicamente quello che la frase "nemmeno io" si riferisce a. Tuttavia, può anche fare riferimento al genere Enteromorfa. il quale è un "laver verde." Nori è utilizzato in molti paesi per avvolgere il sushi.

La tabella 8 seguente mostra il contenuto di B12 analogo vari tipi Nori e lotti:

Tabella 8. B12 analogico Content (µg / 30 g) di Nori

A – Serie di 3 diversi campioni
IF – fattore intrinseco Assay
PC – carta cromatografia Assay

Vari gruppi di nori sono stati trovati per contenere quantità significative di vitamina B12 analogico. Uno studio ha verificato il peso molecolare attraverso chromotagraphy carta, che indica che c’è una buona possibilità che alcune di queste B12 è attiva. Yamada et al. (20) (1996, Giappone) determinarono che Nori contiene ciò che essi considerano analoghi B12 attivi utilizzando vari metodi e metodi (risultati non riportati qui).

Yamada et al. (19; 1999, Giappone), testato nori (P. tenera ), Grazie ai risultati di Dagnelie et al .. per vedere se potesse ridurre l’acido metilmalonico (MMA) livelli, lo standard per determinare l’attività B12 di un alimento:

Tabella 9. Yamada et al. 19 Studio di Impatto di Nori sulle urine livelli di MMA

A – quantità equivalenti
NS – Non statisticamente significativa
SS – statisticamente significativa
N – numero di persone testate

Non sono d’accordo con la loro conclusione che nori crudo è un’ottima fonte di vitamina B12 attiva. Mentre si mangia cruda nori, i livelli di Umma dei soggetti sono aumentati del 5%. Anche se questo non è stato sufficiente un aumento statisticamente significativo, indica che il nori grezzo non ha migliorato lo stato di B12 (che avrebbe richiesto livelli di MMA a cadere, piuttosto che aumentare). Questo studio ha dimostrato che questo lotto di nori prime non aveva abbastanza inattivo B12 contro attivo B12 analogica a essere notevolmente dannoso, ma non ha dimostrato alcun beneficio.

Altri studi hanno misurato il contenuto di vitamina B12 analogo nori, ma senza prove per vedere se si poteva abbassare i livelli di MMA:

  • Watanabe F, Takenaka S, Katsura H, Miyamoto E, Abe K, Tamura Y, Nakatsuka T, Nakano Y. Caratterizzazione di un composto di vitamina B12 nella conca viola commestibile, Porphyra yezoensis. Biosci Biotechnol Biochem. 2000 Dec; 64 (12): 2712-5. (Astratto)
  • Miyamoto E, Yabuta Y, Kwak CS, Enomoto T, Watanabe F. caratterizzazione di composti di vitamina B12 da laver viola coreano (Porphyra sp.) Prodotti. J Agric alimentare Chem. 8 aprile 2009; 57 (7): 2793-6.
  • Kwak CS, Hwang JY, Watanabe F, Parco SC. Contenuto di vitamina B12 in alcuni coreani fermentati e alghe commestibili. Coreano J Nutr. 2008 Luglio; 41 (5): 439-447. (Abstract) L’articolo in coreano.

Tabella 10. B12 analogico Content (µg / 30 g) di Coccolithophorid alghe

alghe Coccolithophorid (Pleurochrysis carterae )

A – studio ha detto l’importo è stato "identico" a quello riscontrato con IF; il numero non è stato effettivamente dato
A – quantità equivalenti
IF – fattore intrinseco

alghe Coccolithophorid (Pleurochrysis carterae ) Viene utilizzato in Giappone come un supplemento di calcio. Miyamoto et al. (21) (2001, Giappone) analizzarono per il contenuto analogico B12. Utilizzando cromatografia liquida, i ricercatori hanno determinato che l’analogo B12 era attivo. Hanno testato su ratti B12-deficit e ha scoperto che è normalizzato i livelli di MMA dei ratti. L’analogo B12 è rimasto stabile per 6 mesi di conservazione.

Questo stesso gruppo di ricercatori poi proseguito con un secondo studio su alghe coccolithophorid (22), ma ancora non provare a vedere se si può abbassare i livelli di MMA negli esseri umani.

Questo alghe merita ulteriore attenzione per vedere se si può sempre abbassare i livelli di MMA negli esseri umani.

Un caso di false comunicazioni sul beneficio di alghe e fermentati

Suzuki (24) (1995, Giappone) ha studiato 6 bambini vegani mangiano una Genmai-Saishoku (GS), la dieta, che si basa su un elevato consumo di riso integrale e contiene un sacco di verdure di mare, tra cui 2-4 g di nori al giorno ("laver essiccato"); così come hijiki, wakame e kombu. Gli alimenti sono coltivate con metodo biologico e molti sono ad alto contenuto di cobalto (grano saraceno, fagioli azuki, fagioli, shiitake, hijiki). I livelli sierici di B12 dei bambini sono mostrati nella Tabella 11:

Tabella 11. I risultati di Suzuki 24.

A – Esclusivamente allattato al seno fino a 6 mesi di età. Le madri erano stati vegani per 9,6 e 6,5 anni prima del concepimento. Entrambe le madri consumati 2 g di nori al giorno.

Nessuna delle molte misure tra i vegani e 4 controlli non Vegani erano significativamente differenti, tra cui B12 nel siero, MCV, e gli indicatori di ferro. MMA e livelli di omocisteina non sono stati misurati. Alcuni suggerimenti su come i vegani hanno ottenuto il loro B12 sono:

  • Da nori o le altre alghe. Il nori è stato molto probabilmente asciugato.
  • Piccole quantità di vitamina B12 da assorbimento di vitamina B12 o contaminazione di piante coltivate nel letame.
  • B12 nei negozi delle loro madri.

Questi risultati sono interessanti e sconcertante. I livelli sierici di B12 sono facili da spiegare come possibile inattivi analoghi B12. Ma è particolarmente impressionante che gli otto anni di età sono stati facendo bene dato che le loro madri erano state vegano per un certo tempo, presumibilmente senza B12-fortificato alimenti o integratori. Purtroppo, molti bambini vegani non hanno avuto gli stessi risultati positivi, e fino a quando si saprà di più sulla dieta dei bambini i GS, questo studio dovrebbe essere considerato un mistero irrisolto.

Se questi bambini erano miei, vorrei fare in modo hanno cominciato a ottenere almeno un supplemento di vitamina B12 modesto per garantire la loro costante buona salute.

Tedeschi Whole Foods vegani Il consumo di Nori e funghi

Gli alimenti di sola integrali vegani hanno ricevuto un minimo di 12 g / settimana di nori e 15 g / settimana di secchi funghi, che i ricercatori hanno calcolato per contenere una media di 3,1 µg / giorno di vitamina B12. I loro livelli di MMA sono stati misurati ogni 2 mesi per 8 mesi e non hanno tuffo molto al di sotto di 350 nmol / l.

I vegani che hanno assunto integratori sono stati dati più B12 rispetto al normale (anche se non è chiaro quanto), e il loro livello di MMA costantemente diminuito a circa 150 nmol / l a 6 mesi, ma poi di nuovo fino a 200 nmol / l a 8 mesi.

Questa ricerca indica che agli importi riportati, nori e sole essiccati funghi non migliorano lo stato della vitamina B12.

Suolo e prodotti biologici come fonte di B12 per vegani

E ‘comune nei circoli vegan per sentire che se i vostri prodotti ha terreno su di esso e non lavare il prodotto prima di mangiarlo, i batteri che vive nel suolo e sulla produzione forniranno B12. Si è anche affermato che nel mondo di oggi, il nostro approvvigionamento alimentare è molto sterilizzata mentre in passato, gli esseri umani vegan avrebbero ricevuto un sacco di vitamina B12 da prodotti o grezzi. Qual è la prova di queste affermazioni?

B12 analogico nel suolo

Esiste una relazione un paragrafo spesso citato in letteratura vegan per dimostrare che B12 si trova nel terreno. Robbins et al. (25) (1950, New York) usato Euglena gracilis var. bacillari come un test microbiologico per la vitamina B12 "o suo equivalente fisiologico." Una parte considerevole di batteri e attinomiceti (stampi) nel terreno sono stati trovati per sintetizzare analoghi B12. analoghi B12 sono stati trovati anche nelle radici delle piante (.0002-.01 µg B12 / g di materiale fresco). Alcuni steli avuto qualche B12 analogico, ma foglie e frutti in genere no. B12 analogico è stato trovato anche in acqua di stagno e fango stagno. Non c’era alcuna indicazione nella relazione al numero di terreni diversi sono stati testati, ma l’impressione era che era tutto in un unico locale. Non è noto se questi analoghi B12 erano attivi per gli esseri umani.

Prodotti biologici come fonte di B12 per vegani

Soia Le piante assorbono B12

Lattuga idroponica Assorbe B12

Le piante assorbono B12 analogico Quando fertilizzato con sterco di mucca

Tabella 12. B12 analogico nel suolo 30

A – trattati con fertilizzante organico una volta ogni 5 anni

Due campioni sono stati prelevati dal suolo che era stato trattato con concime organico ogni 5 anni negli ultimi 16 anni. Il contenuto B12 analogica in questi campioni è stato confrontato con il suolo che aveva solo concime sintetico applicato. I risultati sono riportati in Tabella 12.

Tabella 13. B12 analogica (ng / g) negli impianti 30

Niente Aggiunto al suolo

A, B – differenza statisticamente significativa tra i gruppi con le stesse lettere

Soia, orzo, spinaci e piante sono state poi coltivate in vasi di 2,5 kg di terreno. 10 g letame di mucca secco è stato aggiunto ad ogni piatto. parti di piante sono stati accuratamente lavati per rimuovere qualsiasi terreno prima B12 è stata misurata. Tabella 13 mostra i risultati.

Un’ulteriore analisi ha mostrato che la maggior parte o tutto l’analogo B12 nelle piante sciolti. Mozafar concluso che pianta l’assorbimento della vitamina B12 dal suolo, in particolare da terreni fertilizzati con letame, potrebbe fornire qualche B12 per gli esseri umani che mangiano le piante, e può essere il motivo per cui alcuni vegani, che non si integrano con B12, non sviluppano carenza di vitamina B12.

Questo significa che gli alimenti biologici sono una buona fonte di vitamina B12? No. Questi studi mostrano che quando B12 analoghi vengono inseriti nel terreno, le piante possono assorbire.

Funghi e B12

  • 2,9-3,9 µg in tromba nero (cornucopioides Craterellus )
  • 1,3-2,1 µg in gallinacci d’oro (Cantharellus cibarius )
  • 1.3 µg ombrellone (Macrolepiota procera )
  • .3 – .4 µg porcini (Boletus spp. )
  • .2 µg in ostriche (Pleurotus ostreatus )
  • .1 µg in spugnole nere (Morchella conica )

Gli autori hanno notato che 100 g di peso secco era l’equivalente di circa 1 kg di funghi freschi. Hanno detto che un consumo moderato di tromba nero o gallinacci d’oro "può contribuire un po ‘alla prevenzione della carenza di vitamina B12 grave nei vegetariani." Non sapevano il motivo per cui i funghi contengono vitamina B12 e anche non testare i funghi negli esseri umani per determinare la loro capacità di abbassare i livelli di MMA.

Tabella 14. B12 in funghi

Supponiamo un 70 g per tazza

Tabella 14 mostra il contenuto B12 analogica dei lotti di ciascun fungo contenente la maggior B12 ei lotti con il minimo.

Supponendo che il B12 è analogica attiva, sarebbe richiedere da 7 a 326 tazze di funghi per soddisfare la RDA.

Per quanto riguarda la fonte di B12, gli autori non erano sicuri, ma hanno detto:

Uno studio del 2005 da Italia ha trovato quantità significative di vitamina B12 analogico nei funghi (33). 250 g di P. nebrodensis contenute 4.8 µg di vitamina B12. Hanno usato un saggio immunoenzimatico. Dal documento, sembra che il terreno non ha avuto rifiuti organici di qualsiasi tipo. Non è chiaro se l’analogo B12 era attivo.

Conclusione A proposito di prodotti biologici come fonte di B12 per vegani

Salvo, prodotti biologici non pulito è indicata per abbassare i livelli di MMA, non è giustificato affermare che B12 può essere ottenuto in modo tale, o la rivendicazione con certezza che gli esseri umani hanno mai invocato come fonte di B12.

Solo fino alimenti biologici sono scelti a caso dai mercati e negozi di alimentari in tutto il paese (o del mondo) e sono costantemente dimostrato di diminuire i livelli di MMA non sarà qualcuno essere prendendo un rischio considerevole in affidamento sui prodotti alimentari biologici per B12. In questo articolo viene molti vegani che soffrono di carenza di vitamina B12, ed è lecito ritenere che molti di loro consumato notevoli quantità di alimenti biologici.

Dato che l’obiettivo del movimento vegan è quello di eliminare le mucche nelle aziende agricole, basandosi su alimenti biologici per la vitamina B12 non è una soluzione a lungo termine per la fornitura di vitamina B12 per i vegani, anche se era plausibe.

2. Poston JM. Il coenzima enzimi B12-dipendenti in patate: leucina 2,3-aminomutase e mutasi methylmalonyl-CoA. Fitochimica. 1978; 17: 401-402.

3. Poston JM. Leucina 2,3-aminomutase: un cobalamina-dipendente enzima presente nelle piante di soia. Scienza. 1977; 195: 301-302.

4. van den Berg H, Dagnelie PC, van Staveren WA. La vitamina B12 e alghe. Lancet 30 gennaio 1988.

5. Areekul S, Churdchu K, Pungpapong V. siero acido folico, vitamina B12 e vitamina B12 proteina legante nei vegetariani. J Med Assoc Thai 1988 Maggio; 71 (5): 253-7.

6.Areekul S, S Pattanamatum, Cheeramakara C, Churdchue K, Nitayapabskoon S, Chongsanguan M. L’origine e contenuto di vitamina B12 nelle tempehs. J Med Assoc Thai 1990 Mar; 73 (3): 152-6.

7. Specker BL, Miller D, Norman EJ, Greene H, Hayes KC. Una maggiore escrezione urinaria di acido metilmalonico nei neonati allattati al seno da madri vegetariane e l’identificazione di una fonte alimentare accettabile di vitamina B-12. Am J Clin Nutr 1988 Jan; 47 (1): 89-92.

9. Helrich K, ed. Metodi di analisi ufficiali, Volume 2: composizione degli alimenti; additivi; Contaminanti naturali, 15 ° edizione. Arlington, VA: Associazione dei chimici analitici ufficiali, Inc; Del 1990.

10. Schneider Z, Stroinski A. Comprehensive B12. New York: Walter de Gruyter, 1987.

12. Bissoli L, Di Francesco V, Ballarin A, Mandragona R, Trespidi R, G Brocco, Caruso B, Bosello O, Zamboni M. effetto della dieta vegetariana su livelli di omocisteina. Ann Nutr Metab. 2002; 46 (2): 73-9.

13. Herbert V, Drivas G. Spirulina e vitamina B12. JAMA. 1982; 248 (23): 3096-7.

14. Watanabe F, H Katsura, Takenaka S, T Fujita, Abe K, Tamura Y, Nakatsuka T, Nakano Y. Pseudovitamin B (12) è il cobamide predominante di una salute alimentare alghe, compresse di spirulina. J Agric alimentare Chem. 1999 Novembre; 47 (11): 4736-41.

15. Pratt R, Johnson E. La carenza di vitamina B12 nel Chlorella. J Pharm Sci. 1968 Giugno; 57 (6): 1040-1.

16. Kittaka-Katsura H, Fujita T, Watanabe F, Nakano Y. Purificazione e caratterizzazione di un composto corrinoid da compresse Chlorella come un alimento salutare algale. J Agric alimentare Chem. 14 agosto 2002; 50 (17): 4994-7. (Abstract)

18. Watanabe F, Takenaka S, Katsura H, Masumder SA, Abe K, Tamura Y, Y. Nakano secchi conche verdi e viola (Nori) contengono notevoli quantità di vitamina B biologicamente attivi (12), ma meno della dieta di iodio rispetto ad altri alghe commestibili. J Agric alimentare Chem. 1999 Giugno; 47 (6): 2341-3.

19. Yamada K, Yamada Y, Fukuda M, Yamada S. biodisponibilità di asakusanori secca (Porphyra tenera) come fonte di cobalamina (vitamina B12). Int J Nutr Vitam Res. 1999 Novembre; 69 (6): 412-8. | collegamento

20. Yamada S, Shibata Y, Takayama M, Y Narita, Sugawara K, Fukuda M. contenuti e le caratteristiche di vitamina B12 in alcune alghe. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 1996 Dec; 42 (6): 497-505. (Astratto)

21. Miyamoto E, F Watanabe, Ebara S, S Takenaka, Takenaka H, ​​Yamaguchi Y, Tanaka N, H Inui, Nakano Y. Caratterizzazione di un composto di vitamina B12 da unicellulari coccolithophorid alga (Pleurochrysis carterae). J Agric alimentare Chem. 2001 Luglio; 49 (7): 3486-9.

22. Miyamoto E, F Watanabe, Takenaka H, ​​Nakano Y. assorbimento e la funzione fisiologica di vitamina B12 in un fotosintetica un’alga unicellulare coccolithophorid, Pleurochrysis carterae. Biosci Biotechnol Biochem. 2002 Jan; 66 (1): 195-8. (Abstract)

23. Dagnelie PC, van Staveren WA, van den Berg H. La vitamina B-12 da alghe non sembra essere biodisponibile. Am J Clin Nutr. 1991; 53: 695-7.

24. Suzuki H. I livelli sierici di vitamina B12 nel giovani vegani che mangiano riso integrale. J Nutr Sci Vitaminol 1995; 41: 587-594.

25. Robbins WJ, Hervey A, Stebbins ME. Studi sulla Euglena e vitamina B12. Science 1950 (20 ottobre): 455.

26. Herbert V. La vitamina B-12: fonti vegetali, i requisiti e test. Am J Clin Nutr. 1988; 48: 852-8.

27. Halsted JA, Carroll J, Rubert S. siero e concentrazione tissutale di vitamina B12 in. Alcuni stati patologici. N Engl J Med. 1959; 260: 575-80.

28. Halsted JA, Carroll J, Dehghani A, Loghmani M, Prasad A. Siero concentrazione di vitamina B12 in carenza alimentare. Am J Clin Nutr. 1960 May-Jun; 8: 374-6.

30. Mozafar A. Arricchimento di alcune vitamine del gruppo B in impianti con applicazione di fertilizzanti organici. pianta & Suolo. 1994; 167: 305-311.

32. Lau KS, Gottleib C, Wasserman LR, Herbert V. misurazione del livello di vitamina B12 nel siero usando radioisotopi di diluizione e carbone rivestito. Sangue 1965; 26: 202-8.

33. La Guardia M, G Venturella, Venturella F. Sulla composizione chimica e il valore nutrizionale di Pleurotus taxa che cresce sulle piante Umbelliferous (Apiaceae). J Agric alimentare Chem. 27 luglio 2005; 53 (15): 5.997-6.002. astratto | Carta

37. Watanabe F, Takenaka S, Kittaka-Katsura H, Ebara S, Miyamoto E. Caratterizzazione e la biodisponibilità di vitamina B12-composti da alghe commestibili. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 2002 Ottobre; 48 (5): 325-31. Revisione. | collegamento

38. Watanabe F, Miyamoto E, Fujita T, Tanioka Y, Y. Nakano Caratterizzazione di un composto corrinoid nella commestibili (blu-verde) alga, Suizenji-nori. Biosc Biotechnol Biochem. 2006; 70 (12): 3066-3068. | Link (PDF)

41. Taranto MP, Vera JL, Hugenholtz J, De Valdez GF, Sesma F. Lactobacillus reuteri CRL1098 produce cobalamina. J Bacteriol. 2003 Sep; 185 (18): 5643-7. | collegamento

43. Mohammad MA, Molloy A, Scott J, cobalamina Hussein L. plasma e folati e loro marcatori metabolici dell’acido e omocisteina totale methylmalonic tra i bambini egiziani prima e dopo l’integrazione nutrizionale con il probiotico Lactobacillus acidophilus batteri nella matrice di yogurt. Int J cibo Sci Nutr. 2006 Nov-Dec; 57 (7-8): 470-80. | collegamento

44. Donaldson MS. Metabolica lo stato della vitamina B12 in una dieta vegana per lo più crudo con compresse di follow-up utilizzando, lievito alimentare, o integratori probiotici. Ann Nutr Metab. 2000; 44 (5-6): 229-34. | collegamento

Si tratta di un articolo di rassegna che cita un altro documento non menzionato sopra che ho potuto trovare alcuna traccia di qualsiasi altro luogo:

Watanabe F, H Katsura, Miyamoto E, Takenaka S, Abe K, Yamasaki Y, Y. Nakano Caratterizzazione di vitamina B12 in una conca verde commestibile (Entromopha prolifera). Appl Biol Sci 5: 99-107, 1999.

Related posts

Related posts