Assiale artrite, artrite psoriasica rachide lombare.

Assiale artrite, artrite psoriasica rachide lombare.

Riguardo a noi

Nel scheletro appendicolare, uno è per lo più interessati con le articolazioni sinoviali diartrodiali. Mentre questo tipo di giunto si trova anche nello scheletro assiale (le faccette (aphophyseal pseudonimo) articolazioni e parti delle articolazioni sacro-iliache), ci sono anche molte articolazioni amphiarthrodial che non sono sinoviale (le articolazioni disco intervertebrale). Tuttavia, vi sono diverse strutture nel giunto disco intervertebrale che sono analoghi a strutture presenti in un vero sinoviale. Il endplate cartilagineo, l’anello fibroso, e il nucleo polposo sono analoghe alla cartilagine articolare, la capsula articolare e del liquido sinoviale dell’articolazione sinoviale.

L’anatomia e la fisiologia diversa di queste articolazioni significa che vedremo diversi disturbi che colpiscono questa parte dello scheletro. Tuttavia, gli stessi principi logici fondamentali citati nel capitolo precedente si applicano anche qui.

marcata osteofitosi e restringimento dello spazio articolare si nota nelle faccette articolari in questo paziente con grave artrosi della colonna lombare – il osteofitosi sta causando significative invasione sui recessi laterali bilateralmente

malattia degenerativa nucleare

Un altro disturbo molto comune è la degenerazione del nucleo polposo. Con l’età, il nucleo tende a diventare sempre più disidratato, e gradualmente comincia a degenerare. Mentre questo accade, l’altezza del disco intervertebrale inizia a diminuire. Quando questo accade, il modello alterato di sollecitazioni può portare a osteofitosi marginale adiacente alle placche terminali interessati. Come lo spazio disco diminuisce in altezza, aumento dello stress è anche posto sulle articolazioni faccette, portando alla frequente associazione di osteoartrite delle faccette allo stesso livello.

con l’aumentare dell’età (freccia), degenerazione progressiva del nucleo porta ad altezza decrescente spazio su disco

malattia degenerativa anulare

con l’aumentare dell’età (freccia), degenerazione progressiva dell’anulus fa lievitare osteofitosi ai margini spazio su disco – l’altezza dello spazio su disco è largamente preservata

In pratica, si vede spesso evidenza di degenerazione sia dell’anulus e il nucleo. Di solito non fa una grande differenza per il clinico riferendosi quale componente del disco è degenerata. Pertanto, suggerisco di usare il termine "discopatia degenerativa" nella propria dettati per riferirsi a queste entità.

osteofitosi marginale segnato è nota ad ogni spazio su disco in questo paziente con degenerazione prevalentemente anulare

spazio su disco restringimento si nota a più livelli in questo paziente con la malattia degenerativa del disco – una zona lineare, sottile di lucency nello spazio su disco L4-5 rappresenta gas nel disco degenerato

Idiopatica scheletrica diffusa Iperostosi (piatto)

Questa malattia infiammatoria cronica ad eziologia sconosciuta colpisce principalmente lo scheletro assiale. Le alterazioni si verificano in sinoviale e articolazioni cartilaginee e nei siti di attaccamento tendini e legamenti alle ossa. Oltre il 90% dei pazienti caucasici con spondilite anchilosante sono HLA-B27 positivi.

Il calcio pirofosfato malattia deposizione di cristalli

Condrocalcinosi: un termine riservato per patologicamente o radiologicamente evidenti calcificazioni della cartilagine ialina articolare o fibrocartilagine. In alcuni casi, questa calcificazioni non può indicare depositi di cristalli CPPD ma piuttosto accumuli di qualche altro cristallo.

malattia deposizione di idrossiapatite

Questa è una artropatia relativamente poco comune che si verifica in circa 2 a 6% dei pazienti con psoriasi. Circa il 25 al 60% dei pazienti con artrite psoriasica sono HLA-B27 positive.

sindrome di Reiter è una artropatia relativamente rara ad eziologia incerta con la classica triade di uretriti, artrite, e congiuntivite. Di tutte le malattie reumatiche, sindrome di Reiter è più sospetto di una eziologia infettiva. Sembra probabile che la malattia può essere trasmessa in associazione sia con un’epidemia di dissenteria o il rapporto sessuale. La sindrome segue spesso una infezione intestinale o inferiore del tratto genito-urinario, e sembra probabile che questi siti sono i portali di ingresso per l’agente causale. È stato suggerito che le anomalie della colonna vertebrale possono essere riportate organismi estendono direttamente alle articolazioni sacro-iliache e della colonna vertebrale attraverso il plesso venoso prostatica attraverso il plesso venoso Batson. organismi implicati includono organismi Pleuropolmonite-like (PPLO), il gruppo Bedsonia di organismi e virus, anche se fino ad oggi, nessun singolo agente è stato sicuramente incriminato in questa malattia. Circa il 75-96% dei pazienti con sindrome di Reiter sono HLA-B27 positivi.

Questo artropatia si verifica in circa 1-26% dei pazienti con colite ulcerosa o morbo di Crohn. Il rapporto tra le malattie infiammatorie intestinali e l’artrite non è del tutto chiaro. eziologie infettive, immunologiche e genetiche sono state avanzate. Circa il 90% dei pazienti con colite ulcerosa o morbo di Crohn che sviluppano anchilosante o sacroileite sono HLA-B27 positivi.

2. Hallmarks radiografici

In un giunto diartrodiali, questa è la condizione sine qua non di osteoartrite. Osteofiti possono essere visti sia in artrosi primaria e secondaria. Possono anche essere visto in vari entesi, spesso a causa di stress alterato o aumento entesi (trazione osteofiti). Gli osteofiti trazione della malattia degenerativa anulare iniziano diversi millimetri dal bordo del corpo vertebrale, e tendono ad essere inizialmente orientato orizzontalmente al loro attaccamento ai corpi vertebrali. Hanno poi spesso curva leggermente e può anche formare un ponte completo osseo attraverso lo spazio disco.

bridging osteofiti nella spina dorsale di un paziente con malattia degenerativa del disco

Syndesmophytes sono generalmente visto solo nei spondiloartropatie sieronegativi. Questi sono dovuti a infiammazione e ossificazione delle fibre esterne del fibroso, noto come le fibre del Sharpey. Questo è classicamente visto in spondilite anchilosante. Negli altri spondiloartropatie sieronegative, di solito si vede ossificazione paravertebrale che si forma nel tessuto connettivo paravertebrale a una certa distanza dalla colonna vertebrale. In pratica, può essere molto difficile distinguere osteofiti da syndesmophytes o ossificazione paravertebrale.

syndesmophytes (frecce) nella colonna vertebrale di un paziente con spondilite anchilosante

Questa è una caratteristica sorprendente delle spondiloartropatie sieronegative, in particolare l’artrite psoriasica. Questa proliferazione ossea si verifica su erosioni, e probabilmente si riferisce ad una risposta di guarigione esagerata dell’osso feriti. Questa proliferazione può assumere la forma di escrescenze irregolari, deposizione sottoperiosteo di osso, e la fusione ossea intra-articolare.

In generale, la presenza di erosioni rivela qualche tipo di malattia infiammatoria, se le erosioni sono dovuti a ipertrofia sinoviale, depositi cristallini, o infezione.

In generale, ciò è indicativo di una delle artropatie cristallini – sia CPPD o idrossiapatite.

Non è un risultato particolarmente specifica artropatia spinale.

Ciò può verificarsi come risultato di molti processi degenerativi e infiammatori nelle loro fasi successive.

L’artrosi della colonna vertebrale assomiglia molto a osteoartrite altre parti del corpo. Qualsiasi delle articolazioni sinoviali della colonna vertebrale può essere influenzata, tra cui l’aspetto e le articolazioni uncovertebral, le articolazioni costo-vertebrali, e le articolazioni SI. I risultati includono osteofitosi, restringimento dello spazio articolare, sclerosi subcondrale, e formazione di cisti subcondrale. Oltre a causare dolori articolari locale, aspetto l’artrosi può causare impingement radice nervosa o la compressione se gli osteofiti sono abbastanza grandi per estendere nella rientranza laterale del canale spinale, come illustrato di seguito.

marcato osteofitosi è visto nella spina dorsale di un paziente con l’artrosi delle faccette articolari lombari – questo osteofitosi sta estendendo negli incavi laterali bilateralmente e causando compressione della radice nervosa

La degenerazione sia del nucleo polposo, l’anello fibroso, o entrambi possono essere presenti. Mentre questi processi possono spesso essere distinti l’uno dall’altro, si sovrappongono in reperti sarà visto in molti pazienti che hanno entrambi i processi che si verificano nello stesso disco.

disco intervertebrale restringimento dello spazio, gas intradiscale, e osteofitosi sono indicati in questo paziente con malattia degenerativa nucleare prevalentemente

D’altra parte, le malattie degenerative anulare spesso non è associato ad un significativo restringimento dello spazio del disco, e le osteofiti marginali osservati con questa entità sono spesso molto più grandi rispetto a quelli della malattia degenerativa nucleare.

vasta osteofitosi è indicato nella colonna toracica in questo paziente con malattia degenerativa anulare prevalentemente

Trovare che li distingue da DISH

malattia degenerativa anulare

Ossificazione deve essere visto lungo quattro corpi vertebrali contigui

di primo piano, l’ossificazione che scorre è notato lungo il margine anteriore della colonna cervicale in questo paziente con DISH – è facile capire perché questi pazienti si lamentano spesso della disfagia

ossificazione che scorre è notato lungo il margine anteriore del torace e della colonna vertebrale lombare in questi pazienti con DISH – notare che gli spazi del disco sono conservati e che almeno quattro corpi contigui sono coinvolti

Sacroileite è il segno distintivo della spondilite anchilosante. Essa si verifica precocemente nel corso della malattia. Anche se una distribuzione asimmetrica o unilaterale può essere evidente all’esame radiografico iniziale, modifiche radiologico nelle fasi successive della malattia sono quasi sempre bilaterale e simmetrica nella distribuzione. Questo modello simmetrica è un importante indizio diagnostico in questa malattia e può consentire che la differenziazione da altri disturbi che interessano l’articolazione sacroiliaca, come RA, psoriasi, sindrome di Reiter, e infezioni. Cambiamenti nel giunto SI avvengono sia nel sinoviale e porzioni legamentose (superiori), e predominano sul lato iliaca, per ragioni oscure.

erosioni bilaterali e la sclerosi sono indicati nelle articolazioni SI di questo paziente con spondilite anchilosante

Le descrizioni istologiche classiche di alterazioni articolari sinoviali nella spondilite anchilosante sottolineano che la sinovite è simile o identico a quello nell’artrite reumatoide. In effetti, la spondilite anchilosante che una volta era chiamato spondilite reumatoide, sotto l’impressione che la spondilite anchilosante era solo una variante di artrite reumatoide. Ulteriori ricerche in questa entità ha rivelato differenze cliniche e immunologiche sufficiente tra le due entità da giustificare definendolo una malattia a sé stante. In generale, il processo infiammatorio nella spondilite anchilosante è più discreto e di minore intensità che nella artrite reumatoide.

erosioni sono indicati nelle faccette articolari lombari di questo paziente con spondilite anchilosante

Le caratteristiche caratteristiche radiografici di spondilite anchilosante sono erosioni, sclerosi, syndesmophytosis, e anchilosi.

Come accennato in precedenza, le alterazioni istologiche notato classicamente in artrite reumatoide sono simili o identiche a quelle della spondilite anchilosante. Tuttavia, lo schema generale di distribuzione di questi cambiamenti sono di solito ben distinta da quella della spondilite anchilosante. Ad esempio, l’artrite reumatoide coinvolge prevalentemente il rachide cervicale, con l’erosione apophyseal comune e mal allineamento, lo spazio del disco intervertebrale restringimento con la sclerosi placca e senza osteofiti, e con più sublussazioni, in particolare a livello della giunzione atlanto-assiale. Anomalie della colonna vertebrale e sacro-iliache toracolombari articolazioni sono frequenti e meno prominente rispetto a quelli della spondilite anchilosante.

le tane è eroso in questo paziente con artrite reumatoide – una massa di panno è notato dietro le tane e interferire sul sacco durale e il cavo in questi T1 e immagini RM pesate in T2

Altri risultati differenziali utile sono l’assenza di osteoporosi e la presenza della proliferazione ossea e intrarticolare anchilosi ossea nelle spondiloartropatie sieronegativi.

CPPD malattia deposizione di cristalli

La colonna vertebrale è spesso coinvolto in cristallo CPPD malattia deposizione.

Intervertebrale calcificazioni discali sono frequenti nelle fibre anulari esterni, e possono mimare primi syndesmophytes di spondilite anchilosante, a causa del loro orientamento verticale e l’aspetto slanciato. Queste calcificazioni anulari possono essere associati con il mal di schiena. spazio disco restringimento è comune in cristallo CPPD malattie deposizione, e può essere estesa, diffusa, e associata con notevole sclerosi vertebrale. Tuttavia, il nucleo polposo non è comunemente calcificato. La calcificazione delle legamento giallo può anche essere notato. Di tanto in tanto, le anomalie distruttive del rachide cervicale sono presenti. Condrocalcinosi è solo raramente visto nelle articolazioni sacro-iliache, ma è molto comune nel giunto fibrocartilaginea della sinfisi pubica.

manifestazioni spinali di gotta sono estremamente rari, e la deposizione di urato documentato nella colonna vertebrale è estremamente raro. Quando visto, gotta spinale può manifestarsi come erosioni delle articolazioni sinoviali o piastre laterali, e lo spazio del disco restringimento può essere presente.

malattia deposizione di cristalli di idrossiapatite

malattia deposizione di cristalli di idrossiapatite è più comunemente visto sulla spalla. Tuttavia, può verificarsi anche nel muscolo lungo colli, che è il flessore principale della colonna cervicale. Tendinite in questa regione può causare acuto al collo e dolore occipitale, rigidità, e disfagia. Calcificazioni tendono a verificarsi in particolare nel gruppo di supero dei Colli lungo dell’alluce. I tipici reperti radiografici di questo disturbo costituiti da tessuti molli prevertebrale gonfiore nella regione cervicale superiore, così come calcificazione amorfa, di solito anteriore al C-2, e appena sotto l’arcata anteriore C-1. Riassorbimento di questo calcificazioni e gonfiore dei tessuti molli è comune, e può scomparire completamente in 1 o 2 settimane.

Circa il 30 al 50% dei pazienti con artrite psoriasica sviluppano sacro-iliache modifiche congiunte radiograficamente. sacro-iliache bilaterale anomalie articolari sono molto più frequenti di quanto le modifiche unilaterali, e anche se i risultati asimmetrici possono essere evidenti, anomalie simmetriche predominano. Radiografico sacro-iliache modifiche comuni includono erosioni e la sclerosi, prevalentemente sul lato iliaca, e allargamento dello spazio articolare. Anche se si possono verificare significativa riduzione dello spazio articolare e anchilosi ossea, l’incidenza di questi risultati, in particolare anchilosi, è inferiore a quella del classico spondilite anchilosante o la spondilite associata a malattia infiammatoria intestinale. Sacroileite può apparire senza anchilosante, proprio come spondilite possono apparire senza sacroileite.

Come nella sindrome di Reiter, ossificazione paravertebrale sui segmenti lombari toracici inferiore e superiore può verificarsi in artrite psoriasica, e può rappresentare una manifestazione precoce della malattia. Tale ossificazione appare come una regione radiodense spessa e soffice o sottile e curvilinea su un lato della colonna vertebrale, parallela alla superficie laterale dei corpi vertebrali e dischi intervertebrali. Di tanto in tanto, snello, in posizione centrale, e simmetriche escrescenze spinali nella psoriasi sono identiche nell’aspetto alle syndesmophytes di spondilite anchilosante. Tuttavia, la dimensione maggiore, la distribuzione unilaterale o asimmetrica, e la posizione più lontana dalla colonna vertebrale sono caratteristiche che distinguono ossificazione paravertebrale dal tipico syndesmophytosis della spondilite anchilosante o spondilite della malattia infiammatoria intestinale.

Oltre al modello e distribuzione di escrescenze ossee, ci sono altre caratteristiche di spondilite psoriasica che differiscono da quelle classiche spondilite anchilosante. Osteite e squadratura delle superfici anteriori dei corpi vertebrali sono relativamente poco frequenti nella psoriasi. Anche se apophyseal restringimento dello spazio articolare, la sclerosi e l’anchilosi ossea può essere visto, la prevalenza di questi risultati è molto inferiore a quella nella spondilite anchilosante.

anomalie della colonna vertebrale cervicale possono essere sorprendenti in artrite psoriasica, tra cui apophyseal riduzione della rima articolare lo spazio e la sclerosi, l’irregolarità ossea alla giuntura discovertebral, ed estesa la proliferazione lungo la superficie anteriore della colonna vertebrale. sublussazione atlanto-assiale può anche essere evidente (in una serie fino al 45% dei pazienti con spondilite psoriasica).

sindrome di Reiter è associato a un artrite asimmetrica degli arti inferiori, sacroileite, e, più raramente, spondilite. Anche se le sue caratteristiche generali simili a quelli della spondilite anchilosante e artrite psoriasica, sindrome di Reiter possiede una distribuzione articolare sufficientemente caratteristica per consentire una diagnosi accurata.

Spondilite anchilosante ha una distribuzione simile scheletrico assiale (anche se i cambiamenti cervicali sono più frequenti nella spondilite anchilosante), ma significativi cambiamenti articolari periferici sono più frequenti.

L’artrite psoriasica può portare a notevoli alterazioni delle articolazioni sia del appendicolare e lo scheletro assiale. Tuttavia, nella psoriasi, diffuso coinvolgimento degli arti superiori può essere evidente, e distale anomalie interfalangea in entrambe le estremità superiori e inferiori sono comuni. I sacroiliache e spinali cambiamenti di sindrome di Reiter sono praticamente identici a quelli della psoriasi, anche se l’incidenza e la gravità di queste anomalie e la tendenza a coinvolgere colonna cervicale sono maggiori nella psoriasi.

la sclerosi e mal definizione di entrambe le articolazioni SI è notato in questo paziente con la sindrome di Reiter

proliferazione ossea (frecce) si nota lungo il margine anteriore della colonna vertebrale lombare in questo paziente con sindrome di Reiter

La spondilite e sacroileite di malattia infiammatoria intestinale sono identiche a quelle del classico spondilite anchilosante. La storia di malattia infiammatoria intestinale a volte può aiutare a distinguere queste entità, anche se anchilosante in colite ulcerosa è scarsamente correlati con l’attività della malattia intestinale. In colite ulcerosa, alterazioni vertebrali possono manifestarsi prima, contemporaneamente o successivamente l’insorgenza di cambiamenti intestinali. In realtà, spondilite più comunemente precede l’insorgenza di colite e può progredire senza sosta, senza relazione con l’esacerbazione, la remissione, o il trattamento della malattia intestinale. Nella malattia di Crohn, le anomalie articolari tendono a verificarsi simultaneamente con la malattia intestinale.

Periferiche anomalie articolari tendono a verificarsi più frequentemente con artrite enteropatica che con spondilite anchilosante. Quando si verificano, di solito sono auto limitati, e raramente causano deformità del giunto duraturo. Tuttavia, in spondilite anchilosante, i risultati comuni periferici di solito includono riduzione della rima articolare lo spazio, erosioni ossee, cisti, e la proliferazione ossea, che può aiutare a distinguere queste entità.

Tutti i soggetti descritti in questa sezione su artropatie assiale può verificarsi nel giovane o il vecchio, e negli uomini o donne. Tuttavia, proprio come nelle artropatie appendicolare, ci sono alcune tendenze nella distribuzione di questi disturbi che possono a volte essere utili nella raffinazione di una diagnosi differenziale. Le seguenti tabelle mostrano alcune di queste tendenze. Come per le artropatie appendicolare, altre caratteristiche demografiche come la posizione della propria abitazione, occupazione, e il sottotipo etnica possono occasionalmente essere di aiuto.

Related posts

  • Si può effettuare la chiamata giusta per questo caso, la prognosi per l’artrite psoriasica.

    Diagnosi e Ragionamento Reumatologia è una delle discipline mediche più arcani – e spesso può essere confondenti per i nuovi iniziati. In pratica, però, un mix di forti competenze cliniche, …

  • Artrite e la spina dorsale, psoriasica colonna vertebrale artrite lombare.

    Artrite è in realtà un termine per più di 100 disturbi reumatoidi. forme comuni includono: artrite reumatoide osteoartrite Spondilite anchilosante Artrite giovanile Artrite psoriasica …

  • I sintomi della spondilite anchilosante Trattamento HLA B27, artrite psoriasica trattamento olistico.

    HLA B27 e spondilite anchilosante Spondilite anchilosante (AS) si pronuncia ANK-ki-basso-sing spon-di-LIE-TIS ed è una malattia infiammatoria cronica che colpisce soprattutto le articolazioni sacro-iliache …

  • 10 domande chiave sulla artrite psoriasica, artrite psoriasica in colonna vertebrale.

    Che cosa è l’artrite psoriasica? artrite asimmetrica (chiamato anche oligoartrite asimmetrica) è la forma più comune di artrite psoriasica (circa il 70 per cento) ed è caratterizzata da dolori articolari …

  • L’artrite della colonna lombare, parte bassa della schiena regione dolori lombari.

    Artrosi è un tipo di artrite che deriva dalla degenerazione della cartilagine articolare nel tempo. Questo legati all’età risultati degenerazione articolare a infiammazione, dolore e rigidità del …

  • Trattamento di artrite, artrite della colonna vertebrale.

    Secondo i Centri per il Controllo e la Prevenzione (CDC) di malattia, l’artrite è oggi la prima causa di disabilità in America. Le donne tendono ad essere colpiti a un tasso molto più alto di …

Related posts